Capriolo

Viale del cimitero sotto i ferri per una viabilità più sicura

I dettagli dell'intervento, dal costo complessivo di 191mila euro: importanti novità sulla viabilità.

Viale del cimitero sotto i ferri per una viabilità più sicura
Cronaca Sebino e Franciacorta, 12 Dicembre 2020 ore 08:05

I dettagli dell’intervento voluto dall’Amministrazione di Capriolo.

Viale del cimitero sotto i ferri per una viabilità più sicura

Un nuovo loook per il viale d’ingresso del cimitero comunale di Capriolo: un importante intervento, dal costo complessivo di 191mila euro, che mira soprattutto a garantire una maggior sicurezza.
Nei giorni scorsi la Giunta di Capriolo ha approvato all’unanimità (assente soltanto l’assessore Angela Rivetti) il progetto esecutivo-definitivo di riqualificazione del viale d’ingresso del camposanto. Un intervento molto importante per tutta la comunità.

L’iter

Il progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’intervento di riqualificazione del vialetto pedonale di via Palazzolo era stato approvato dal commissario straordinario nel 2019, mentre a giugno il Consiglio comunale aveva approvato la modifica al Programma triennale delle Opere pubbliche per gli anni 2020-2022: l’intervento in questione era stato inserito nel programma di quest’anno.

Descrizione del progetto

Nell’area a nord del cimitero, ora occupata anche da parcheggi, si prevede una ridefinizione della strada di ingresso, calibrata a due corsie di larghezza complessiva pari a 7,20 metri con un nuovo svincolo di immissione su via Palazzolo. Lo spazio libero posto tra il nuovo percorso viario e la muratura nord del camposanto verrà adibito a piccola piazzetta pedonale, pavimentata con nuovo lastricato in cubetti di porfido. Qui è prevista l’installazione di una struttura con simbologia tradizionale. Le dimensioni del nuovo manufatto sono di 400 per 60 centimetri per una altezza di 3 metri. In prossimità del muro del cimitero sono ricavati anche parcheggi per motocicli e, nell’angolo nord-ovest, verranno posizionati “appositi elementi di alloggiamento” (si legge nel progetto) per biciclette. Infine, è prevista anche la rimozione delle bacheche metalliche destinate all’affissione di manifesti di avvisi pubblici. Nelle rientranze verranno piantumati cipressi neri, delimitando nuove aiuole con cordolo lapideo. Per quanto concerne le piste ciclopedonali a nord e a sud del cimitero, l’intervento prevede la rimozione dell’esistente guard-rail metallico e la formazione di una aiuola spartitraffico rialzata. Le nuove aiuole sono previste per tutto il tratto di pista ciclabile nord, dal cimitero fino alla rotatoria di svincolo di via Manesse e per tutto il tratto a sud fino alla rotatoria di svincolo della strada viale degli Abruzzi. Ma sicuramente la parte più importante dei lavori riguarda il lato ovest del camposanto, dove si trova l’ingresso principale. L’aspetto più critico è senza alcun dubbio «la promiscua coesistenza» tra le persone che si recano al cimitero a far visita ai propri cari e la circolazione di bici e veicoli, in modo particolare sulla strada provinciale, che come è noto è molto trafficata.
Il tracciato della pista ciclabile viene deviato e ristretto, “allontanandolo dalla recinzione e dall’ingresso del cimitero; la sede ciclabile, di larghezza minima di 2,60 metri è prevista in asfalto con apposita segnaletica orizzontale e verticale”. A ridosso della recinzione saranno ricavati gli spazi destinati all’accesso al cimitero di sufficiente ampiezza da permettere anche il transito ai mezzi di trasporto dei cortei funerari. La pavimentazione, in questo caso, è prevista con cubetti di porfido rosso del trentino.

La viabilità

E’ chiaro che l’obiettivo principale dell’Amministrazione comunale, guidata dal primo cittadino Luigi Vezzoli, sia quello di risolvere le molte criticità riscontrate, soprattutto in tema di viabilità e di sicurezza delle persone che hanno il diritto di recarsi al cimitero senza paura di essere vittime di incidenti. Per questo motivo è prevista l’introduzione di circolazione veicolare a senso unico su via Magri, permettendo solo il flusso di traffico con direzione da ovest verso est; in secondo luogo viene introdotto il divieto di svolta a sinistra per i veicoli che transitano su via Palazzolo provenienti da nord (dal centro del paese) sia per l’accesso al parcheggio del cimitero sia per l’immissione in via Magri. Per l’ingresso al parcheggio e per percorrere via Magri sarà necessario raggiungere la rotatoria stradale situata a 200 metri più a sud.  In conseguenza a queste limitazioni è introdotto obbligo di svolta a destra per i veicoli in uscita dal parcheggio del cimitero. Inoltre è necessario regolamentare anche l’accesso e l’uscita da via Castagna, introducendo il divieto di svolta a sinistra per il traffico proveniente da sud, ma permettendone l’accesso solamente al flusso proveniente da nord. Per quanto riguarda l’uscita da via Castagna, con immissione su via Palazzolo, i veicoli hanno l’obbligo di svolta a destra.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità