Cronaca

Un viaggio in Zimbawe che parte da Brescia

All'interno del punto prelievi Synlab di via Marconi, fino a venerdì 21, un'installazione di Cesvi permetterà di comprendere l'azione della onlus in Zimbawe

Un viaggio in Zimbawe che parte da Brescia
Cronaca Brescia, 18 Dicembre 2018 ore 13:05

Cinque giorni per vivere un’esperienza dal forte impatto emotivo, fino al 21 dicembre andrà in scena “Un viaggio virtuale per cambiare la realtà” grazie alla collaborazione tra Synlab e Cesvi

L'iniziativa

Dopo il successo di Monza, Como, Lecco e Agrate Brianza, Synlab accoglie nuovamente Cesvi Onlus all’interno di un suo punto prelievi, questa volta quello di via Marconi 9/11, a Brescia. Tutti coloro che transiteranno nella hall della struttura avranno modo di vivere un’esperienza unica e di forte impatto emotivo. Grazie alla tecnologia Samsung Gear 360 si verrà infatti trasportati a 7.000km di distanza, per le strade di Harare, capitale dello Zimbabwe dove ci si potrà confrontare con la dura realtà africana entrando in contatto, virtuale, con Tadiwanashe e Privilege. Un bambino di strada e una ragazza madre che quotidianamente trovano protezione e supporto all’interno della Casa del Sorriso di Cesvi presente in Zimbabwe. "Un viaggio virtuale per cambiare la realtà" è un’esperienza emozionante, che farà comprendere meglio l’azione che la onlus porta avanti in tante zone del mondo. 

Le impressioni del pubblico

L’accoglienza da parte del pubblico di questa esperienza virtuale nelle altre sedi Synlab che hanno già avuto l’onore di ospitarla è stata estremamente calorosa. Un viaggio definito da molti toccante ed emozionante, coadiuvato dalla presenza di operatori Cesvi capaci di guidare il fruitore in un percorso carico di significato. Synlab ha scelto di avviare questa collaborazione con l’intento di offrire alla cittadinanza un’opportunità di accrescimento interiore, coinvolgendo i pazienti in attività anche lontane dall’area medica.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Necrologie