Cazzago San Martino

Ventiseienne col pollice verde coltivava marijuana in casa

Nella sua serra alcune piante che avevano già raggiunto l’altezza di due metri, pronte per poter essere raccolte ed essiccate.

Ventiseienne col pollice verde coltivava marijuana in casa
Cronaca Sebino e Franciacorta, 06 Settembre 2021 ore 14:09

Nell’ottica del serrato contrasto al dilagante fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, i carabinieri della Stazione di Cazzago San Martino, che fanno capo alla Compagnia di Gardone Val Trompia, lo scorso sabato hanno proceduto all’arresto M.R., un ventiseienne di quel centro già noto per i suoi precedenti.

Aveva una serra e piante in casa

In un terreno di proprietà ubicato nelle adiacenze dell’azienda familiare, il giovane aveva predisposto una piccola serra dove al posto di ortaggi e primizie aveva deciso di coltivare alcune piante di marijuana che avevano già raggiunto l’altezza di due metri giungendo a maturazione, pronte per poter essere raccolte ed essiccate. La perquisizione, che ha portato al rinvenimento della serra ed il suo contenuto, veniva estesa anche nel domicilio del 26enne dove si aveva modo di rinvenire ulteriori due piante di marijuana, questa volta contenute in due vasi, e una cinquantina di grammi di hashish nonché ad una somma in denaro contante di quasi un migliaio di euro, ritenuta il provento di una precedente attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ci sarà un rito alternativo

Il giovane, che per i reati accertati e contestati veniva sottoposto al regime della permanenza domiciliare, nella mattinata odierna veniva condotto dinanzi al giudice del Tribunale di Brescia che convalidando il suo arresto disponeva, a richiesta della difesa, il rinvio ad udienza per la definizione con rito alternativo del procedimento, rimettendo nel frattempo l’imputato in libertà.

Necrologie