Cronaca
Chiari

Varata la nuova variante del Pgt

Nelle prossime settimane i cittadini potranno dare la propria opinione.

Varata la nuova variante del Pgt
Cronaca Bassa, 05 Gennaio 2021 ore 12:17

Tutelare il verde agricolo, la bellezza del centro storico e contemporaneamente favorire la possibilità di recuperare il patrimonio storico esistente grazie anche agli speciali incentivi messi in campo da Governo e Regione, aggiornando le norme comunali alle importanti novità normative decise da Stato e Regione nel più recente passato. Oltre ad una profonda revisione delle norme, completamente riscritte e semplificate, così da essere più facilmente a disposizione della cittadinanza, dei tecnici operanti sul territorio, ma anche degli uffici. A Chiari è stata varata la nuova variante del Pgt.

Varata la nuova variante del Pgt

"Sono questi i principali obiettivi della nuova variante al Pgt (Piano del Governo del Territorio), è stata adottata nei giorni scorsi in Consiglio comunale senza voti contrari: segno non solo della bontà del progetto, che peraltro non ha trovato motivi ostativi da parte delle competenti Autorità e nemmeno elementi di critica da parte di alcuna compagine politica - ma anche del grande apprezzamento dell’iniziativa, compiuta per gran parte internamente agli uffici comunali non solo per la pianificazione, ma anche per le attività di Valutazione Ambientale Strategica. Un percorso che per volontà del sindaco era partito da un tavolo di confronto chiaro e franco con i professionisti del settore, ma anche con quelle organizzazioni rappresentative di interessi di categoria che potevano dare contributi sull’argomento", ha spiegato il Comune in una nota.

I dettagli

Nello specifico, con il nuovo Pgt il Comune di Chiari rilancia soprattutto il recupero del patrimonio esistente entro il perimetro rurale e del DUC (Distretto Unico del Commercio) e lo fa in una duplice maniera: infatti, in ogni zona del territorio comunale sono previsti incentivi di natura volumetrica e economica per favorire la rigenerazione urbana ed il recupero del patrimonio esistente, ma senza interessare un solo metro quadrato degli ambiti agricoli strategici.

Ovviamente, il nuovo documento punta molto sul rilancio del settore edilizio, anche per la concomitanza di tutte le note agevolazioni messe in campo dal Governo italiano e dalla Regione Lombardia: per questi motivi, anche a Chiari con la nuova variante al Pgt si è deciso di cogliere e di far cogliere ai cittadini l’opportunità irripetibile di intervenire sulla propria casa o sulla propria azienda in maniera sostenibile e vantaggiosa.

L'esempio

Un esempio tra i tanti è che d’ora in poi a Chiari aprire un ufficio oppure un negozio in centro storico sarà totalmente TAX-FREE, almeno sotto il profilo in questione, e molte altre misure simili sono previste sia per le zone artigianali, sia per quelle residenziali; così, come detto, molte sono le norme previste al fine di recuperare gli edifice soprattutto sotto il profile energetico.

Cittadinanza attiva

Ultimo tassello di questo grande Progetto è ora nelle mani della cittadinanza: infatti, approvata la variante al Pgt, sarà diritto dei cittadini depositare eventuali osservazioni o suggerimenti che possano eventualmente essere inserite del documento prima della sua definitiva attuazione. I termini per l’invio delle proprie osservazioni si apriranno circa a metà gennaio e si chiuderanno circa a metà marzo (indicazioni specifiche verranno date al momento opportuno).

L'intervento del primo cittadino

«Si tratta di un buonissimo lavoro di uffici comunali, collaboratori e tecnici operanti sul territorio clarense – ha dichiarato il sindaco, Massimo Vizzardi – Con questa variante si intende incentivare nel migliore dei modi il recupero del patrimonio edilizio esistente, cercando di contribuire a costruire un rapporto quanto più chiaro fra Comune e tutti coloro (cittadini e/o operatori del settore) che intendono investire sul recupero ovvero sull’efficientamento del proprio immobile: anche in area agricola, ma soprattutto nel centro storico».

 

Necrologie