Cronaca
i consigli dell'agente di viaggio

Vacanze ai tempi del Covid: come fare per chi ha già prenotato?

Le agenzie viaggi hanno chiuso i battenti dal 10 marzo, ma continuano a restare vicino ai clienti in modalità smart working.

Vacanze ai tempi del Covid: come fare per chi ha già prenotato?
Cronaca Brescia, 24 Aprile 2020 ore 12:41

Quest’anno gli italiani potranno andare in vacanza? E avranno voglia di andarci?  Molti in tempi non sospetti avevano prenotato viaggi all’estero o in Italia, vacanze e week end fuori porta sia per marzo, aprile e maggio che per l’estate. Cosa sta succedendo a tutti coloro che, a causa della pandemia, non possono partire?

Vacanze ai tempi del Covid: come fare per chi ha già prenotato?

A chiarire alcuni dubbi è stata Barbara Baldrocco dell’agenzia viaggi di Chiari Mister Holiday. "In attesa del 4 maggio sto lavorando da casa - ha spiegato - I problemi sono cominciati dal 25 febbraio: c’era il sentore di una possibile emergenza sanitaria, ma non si prospettava minimamente così. La gente aveva ancora voglia di viaggiare e parecchi erano in partenza. L’estate? Credo la vivremo in Italia per quest’anno, ma dipende da come ci faranno gestire il tutto".

Il mondo delle vacanze, infatti, coinvolge diversi settori, dalle strutture ricettive alla ristorazione, dagli impianti balneari ai trasporti e non solo. "Dipende da come ci metteranno in condizioni di vendere le vacanze - ha continuato - Forse si andrà verso la modalità di ferie europea, con le aziende aperte anche ad agosto e le ferie su turni per occupare l’intero periodo estivo e non concentrare tutte le vacanze ad agosto. C’è poi il tema delle spiagge libere, dell’accesso al mare per i bagnanti e dei viaggi all’estero, che credo saranno sospesi almeno fino all’autunno o comunque in base all’evolversi dell’emergenza sanitaria".

LEGGI ANCHE: Coronavirus, come chiedere rimborsi per treni, aerei, hotel e partite di calcio

Voucher per "congelare" acconti e riprotezione su altre date

La speranza è nel vaccino o in una cura, che permetterebbe di sbloccare il turismo da e verso l’estero.

"Non ci sono solo leggi e regolamenti emanati in Italia, infatti, in quel caso bisogna considerare le decisioni prese da ogni Stato e le cose cominciano a complicarsi - ha concluso - Per chi ha prenotato le vacanze fino a fine maggio i tour operator, seguendo le normative emesse dal Governo per tutelare sia i clienti che i tour operator stessi, stanno emettendo dei voucher validi un anno. In questo modo acconti e saldi vengono congelati per far si che il cliente possa riprenotare in un altro momento. Bisogna poi capire se il periodo di interdizione ai viaggi si prolungherà".

Anche chi ha prenotato in autonomia voli e soggiorni, dato che non può muoversi per "cause di forza maggiore" riceverà un rimborso, un voucher nominale, o sarà riprotetto su altre date.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOTIZIE

Iscriviti al nostro gruppo Facebook: Brescia e Provincia eventi & news
E segui la nostra pagina Facebook ufficiale PrimaBrescia (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PAGE

Necrologie