La Vigilia di Natale

Arrestati tre rapinatori: hanno colpito a Cazzago e Corte Franca

L'operazione condotta dai Carabinieri della Sezione Operativa del Norm della Compagnia di Chiari.

Arrestati tre rapinatori: hanno colpito a Cazzago e Corte Franca
Cronaca Sebino e Franciacorta, 26 Dicembre 2020 ore 15:01

Hanno compiuto diverse rapine nel Bresciano a febbraio, sicuramente quelle messe a segno all'ufficio Postale di Cazzago San Martino e al Famila di Corte Franca. Ma la carriera criminale di tre banditi è finita (almeno per ora) la Vigilia di Natale, quando sono stati arrestati dai Carabinieri di Chiari.

Rapine a mano armata

Tre uomini italiani residenti a Castelli Calepio, nella Bergamasca, nello scorso febbraio, hanno compiuto almeno due rapine a mano armata: una all'ufficio Postale di Cazzago San Martino e l'altra al Famila di Corte Franca. La parola fine a questa vicenda l'hanno messa i Carabinieri della Sezione Operativa del Norm della Compagnia di Chiari quando nelle prime ore del 24 dicembre hanno arrestato i tre uomini. L’attività d’indagine condotta dai pubblici ministeri Grippo e Aliatis della Procura della Repubblica di Brescia ha permesso ai militari di risalire all’identificazione dei tre malviventi. L’autorità giudiziaria competente ha poi stabilito che le prove a carico dei rapinatori fossero sufficienti per emettere la misura di custodia cautelare in carcere.

La rapina a Cazzago

I due malviventi hanno intimato le impiegate di consegnare loro i soldi della pensioni, custoditi però nella cassaforte temporizzata. Davanti all’impossibilità di aprirle, hanno quindi cambiato i loro obiettivi e si sono fatti consegnare i soldi che i dipendenti avevano in cassa: poche centinaia di euro, un misero bottino. Soldi in tasca, i due sono scappati a piedi fuggendo attraverso il parco Arcobaleno e hanno fatto perdere le loro tracce.

E quella a Corte Franca

Sono entrati come normali clienti, ma quando hanno mostrato la pistola minacciando il direttore del supermercato per farsi consegnare l’incasso dell’intero fine settimana quella che sarebbe dovuta essere un tranquilla domenica si è trasformata in un incubo.
E’ successo tutto nel giro di pochi istanti. Due individui con il volto semi coperto si sono introdotti nel centro commerciale da uno degli ingressi principali, sono entrati al Famila, hanno estratto la pistola e minacciato il direttore per farsi consegnare i contanti contenuti nella cassaforte del supermercato. Arraffati i soldi, se la sono svignata dall’uscita di emergenza a bordo di una Fiat Panda.

Necrologie