Cronaca
Borgo San Giacomo

Una benemerenza in ricordo dell'ex sindaco scomparso

Si è spento un anno fa ma non è stato dimenticato

Una benemerenza in ricordo dell'ex sindaco scomparso
Cronaca Bassa, 29 Gennaio 2021 ore 10:20

Una benemerenza consegnata alla famiglia Soregaroli dai sindaci del circondario per ricordare l’ex sindaco di Quinzano.

Una benemerenza per Soregaroli

Accadrà stasera, venerdì, nel Consiglio comunale di Borgo San Giacomo convocato dal sindaco Giuseppe Lama, che ha voluto ricordare l’ex collega e amico in ricorrenza dell’anniversario della sua morte.
Si è spento infatti il 6 febbraio scorso, dopo una lotta durata quasi un anno contro una malattia incurabile.
Amato e odiato, Andrea Soregaroli non è riuscito a terminare il secondo mandato ma sicuramente per la vita amministrativa del suo paese e della Bassa ha davvero dato tanto e per questo Lama, che gli era molto affezionato, ha deciso di ricordarlo nel suo Comune, invitando la famiglia, i fratelli, ma anche tutti i sindaci che l’hanno conosciuto e che hanno avuto modo di lavorare con lui in quasi 20 anni di impegno nella provincia. Stasera, in streaming sul canale Youtube dell'Amministrazione, la cerimonia verrà trasmessa in diretta.

"Era il migliore di noi"

«Ho un bellissimo ricordo di Andrea Soregaroli che vorrei condividere con tutti, un modo anche per dirgli “grazie” per tutto quello che ha fatto in questi anni - ha spiegato Lama - Ha fatto da coordinatore dei sindaci, ha collaborato per il parco dell’Oglio, per la Savarona, con il distretto veterinario e tanto altro ancora. Abbiamo sempre avuto dei buonissimi rapporti e giustamente ho deciso di ricordarlo mettendo in programma questa benemerenza. Prima ho chiesto il parere dei colleghi sindaci dei Comuni vicini e quando mi hanno dato il benestare ho organizzato la cerimonia nella nostra sala consiliare, che si terrà a porte chiuse ma trasmessa in streaming sul nostro canale Youtube».
Ma non solo.
«E’ stato il migliore dei sindaci della zona, con un carattere duro ma sicuramente molto onesto - ha proseguito Lama - Purtroppo è stato oggetto di inqualificabili atti di sciacallaggio politico, basti pensare a come si è svolto il commissariamento del suo paese, e di assurde azioni giudiziarie, che poi si sono concluse con la sua assoluzione e innocenza. Un uomo sicuramente molto competente e fermo sulle sue posizioni che ha lasciato un grande vuoto».

 

Leggi l'articolo completo su Manerbio oggi, venerdì 29 gennaio 2021

Necrologie