Una bassa bresciana in lutto per il soccorritore Alessandro Zigliani

E' stato un infortunio sul lavoro a provocare la prematura scomparsa.

Una bassa bresciana in lutto per il soccorritore Alessandro Zigliani
Bassa, 03 Maggio 2019 ore 13:21

Alessandro Zigliani, 50 anni, originario di Torre Pallavina, ha lasciato un grande vuoto con la sua scomparsa, avvenuta mercoledì all’ospedale Maggiore di Parma a seguito di un infortunio sul posto di lavoro. Uno dei punti di riferimenti del Gruppo volontari soccorso Ludriano e Roccafranca da quasi 15 anni.

A Roccafranca era molto conosciuto

“Un grande compagno di lavoro, dalla grande professionalità e dal carattere speciale. Aveva sempre un sorriso per tutti”, è così che l’ha ricordato la presidente del gruppo volontari, Manuela Preti. Zigliani era molto amato, sempre pronto ad aiutare gli altri, nonostante gli impegni di lavoro non aveva mai smesso di prestare servizio di emergenza sanitari, alla guida del mezzo di soccorso.

Un lutto sentito per Roccafranca

Un paese incredulo per l’accaduto, che si stringe accanto alla famiglia. Zigliani ha lasciato nel dolore la moglie Sabrina e i due figli, Thomas e Cristian, oltre al team del gruppo volontari, che hanno avuto la fortuna di condividere con lui tanti momenti, come hanno detto. “Momenti difficili in alcuni casi, durante i turni per le emergenze, ma anche le tante risate del dopo turno, che resteranno sempre nei nostri cuori”, ha commentato la presidente.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia