“Un cuoco ha il coronavirus”: panico al ristorante cinese, ma non era vero

Identificato il responsabile della telefonata anonima: è un 28enne pakistano che lavora al ristorante.

“Un cuoco ha il coronavirus”: panico al ristorante cinese, ma non era vero
Alto Mantovano, 12 Febbraio 2020 ore 17:38

I Carabinieri sono riusciti ad identificare e denunciare il responsabile del procurato allarme da Coronavirus lanciato giovedì 6 febbraio 2020 a Castiglione delle Stiviere: è un 28enne impiegato nel ristorante.

Il falso allarme

La notizia risale al 6 febbraio 2020 quando un uomo, che non forniva le proprie generalità, telefonava al 118 segnalando che al ristorante cinese “Goen Fushion Restaurant” di Castiglione delle Stiviere, dove lavora come dipendente, c’erano due cuochi, con tosse e raffreddore, che a suo parere avevano contratto il “coronavirus”. Sul luogo, dov’era già presente il personale del 118 con apposite mascherine, tute e due ambulanze, sono intervenuti tempestivamente anche i Carabinieri di Castiglione delle Stiviere. A mezzanotte circa i medici intervenuti avevano concluso tutti gli accertamenti previsti, constatando che nessuno dei presenti era affetto dal “coronavirus” e ne tantomeno di recente avevano effettuato viaggi in Cina.

LEGGI ANCHE: Coronavirus domande e risposte dell’Istituto superiore di sanità

Avviate subito le indagini, trovato il responsabile

A seguito di ciò, i Carabinieri della Stazione di Castiglione delle Stiviere hanno avviato tempestive indagini tese ad identificare l’interlocutore anonimo che aveva effettuato la telefonata e che aveva procurato cattiva pubblicità per il ristorante nonché ingiustificato allarme tra la popolazione. A conclusione dell’attività d’indagine, i Carabinieri sono riusciti a smascherare l’uomo, A.N. 28enne originario del Pakistan e residente in un paese bresciano confinante con Castiglione delle Stiviere, e a denunciarlo in stato di libertà per procurato allarme.

La tempestività delle indagini dei Carabinieri della Compagnia di Castiglione delle Stiviere ha permesso di mettere il punto, in tempi brevi, ad una delicata situazione di ordine e sicurezza pubblica ampiamente riportata anche sui social locali e che stava destando grande preoccupazione ai cittadini dell’intera area.

 

LEGGI ANCHE: Falso allarme Coronavirus scatena panico in ristorante cinese a Castiglione

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook: Brescia e Provincia Eventi & News

Leggi anche:  Ribaltamento a Gavardo, paura per una bambina SIRENE DI NOTTE

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Bresciasettegiorni (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve