Cronaca
TRAGUARDO

Ultimo dimesso all'ospedale di Montichiari a 100 giorni dall'emergenza Covid

Il nosocomio torna Covid Free con normali attività ambulatoriali e di Pronto Soccorso e si prepara ad un follow-up sui pazienti dimessi post Coronavirus.

Ultimo dimesso all'ospedale di Montichiari a 100 giorni dall'emergenza Covid
Cronaca Montichiari, 27 Maggio 2020 ore 19:13

È stato dimesso in mattinata dall’ospedale di Montichiari l’ultimo malato di Covid, in una data significativa, anche se casuale, perché cadono proprio oggi i 100 giorni che hanno visto il nosocomio locale in prima linea in un’emergenza sanitaria senza precedenti.

Nessun ricoverato Covid da 10 giorni

Nelle ultime dieci giornate, inoltre, nessun paziente è stato ricoverato per Coronavirus nella struttura monteclarense e il sollievo nella voce della direttrice sanitaria Paola Giansiracusa, per quello che appare quasi un traguardo raggiunto, è evidente.

Le parole della Direttrice Sanitaria

"Da settimane ormai l'ospedale di Montichiari sta ritornando Covid free - racconta la Direttrice - sono ritornate attive tutte le attività consuete negli ambulatori, nel laboratorio di prelievi e analisi, nei reparti internistici e soprattutto nell’accettazione chirurgica. Vengono garantite tutte le urgenze e gradualmente vengono ricontattati tutti i pazienti cronici che erano precedentemente in appuntamento. Il tutto viene fatto, ovviamente nel massimo rispetto di tutte le norme che il Ministero della Salute impone: in ospedale sono presenti dei varchi dove vengono eseguite le check list in modo tale che gli utenti vengano filtrati. L'intera struttura viene costantemente sanificata e gli operatori sono messi nella condizione di essere tutelati al massimo nello svolgimento delle loro attività. Anche il Pronto Soccorso sta facendo un ottimo lavoro e sono tornati ad essere curati i pazienti che presentono normali patologie e ai quali per oltre 50 giorni era stato proibito l'accesso. Ci tengo a sottolineare che, nonostante l’emergenza Covid, non sono mai stati abbandonati i pazienti oncoematologici, di endocrinologia, colpiti da sclerosi multipla o che sono seguiti dal nostro centro di controllo osteoporosi che anche nel periodo Coronavirus sono stati trattati con tutte le tutele del caso e con i dispositivi più adeguati per difenderli da un possibile contagio"

Dal 4 giugno l'ospedale inizierà un follow-up sui pazienti dimessi post Covid-19, uno studio mirato per seguire nel tempo e tenere monitorati tutti coloro che sono stati colpiti dal terribile virus.

Necrologie