Ufficio immigrazione: il resoconto in provincia di Brescia

Tali provvedimenti, sono stati adottati per motivi di ordine e sicurezza pubblica a causa della pericolosità sociale di alcuni di questi soggetti.

Ufficio immigrazione: il resoconto in provincia di Brescia
06 Aprile 2019 ore 18:24

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio messa in campo nei giorni scorsi dalle forze di Polizia, sono stati rintracciati a Brescia e provincia, numerosi cittadini extracomunitari irregolari sul Territorio Nazionale e gravati da precedenti di polizia. Tali provvedimenti, sono stati adottati per motivi di ordine e sicurezza pubblica a causa della pericolosità sociale di alcuni di questi soggetti.

Chi è stato accompagnato in frontiera?

• B.R., nato il 27/12/1970, cittadino tunisino, identificato dal Consolato tunisino di Milano, già inottemperante a precedenti espulsioni, con condanne per stupefacenti.

Fermato da personale della stazione CC Brescia San Faustino in compagnia di altro soggetto pregiudicato.

In data 03/04/2019, lo straniero veniva accompagnato alla frontiera aerea di Malpensa, in esecuzione del provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Brescia e previa acquisizione del lasciapassare al Consolato di appartenenza.

 

• O.M.A., nato il 06/01/1997, sedicente, di fatto identificato dal Consolato marocchino di Milano, con precedenti per rapina aggravata, stupefacenti, estorsione, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali.

Destinatario di revoca del permesso di soggiorno per famigliare di cittadino U.E.

Accompagnato alla frontiera di Malpensa, in esecuzione del provvedimento di espulsione emesso dal magistrato di Sorveglianza di Brescia come misura alternativa alla detenzione.

 

• A.R., nato il 03/03/1989, cittadino Pakistano, destinatario di rigetto di protezione internazionale e di respingimento del ricorso in Cassazione.

Lo straniero veniva accompagnato alla frontiera aerea di Malpensa, in esecuzione del provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Brescia.

 

Sono stati accompagnati presso i C.P.R. presenti sul Territorio Nazionale, con decreto di trattenimento del Questore, in esecuzione di espulsioni del Prefetto di Brescia i seguenti stranieri:

• G.S., nata il 09/0871977 in Russia. Fermata da personale dell’Arma Carabinieri di Desenzano

La straniera è stata trattenuta presso il C.P.R. di Ponte Galeria Roma.

• F.M, nato il 15/07/1971 sedicente senegalese,(copia del passaporto agli atti dell’Ufficio Immigrazione), con precedenti per stupefacenti, lesioni personali, oltraggio e resistenza, furto aggravato, rapina.

Destinatario di revoca della carta di soggiorno già dal 27/03/2014,

è stato arrestato da personale della Squadra Mobile per resistenza a P.U., dopo il rilascio del N.O. da parte dell’A.G., è stato trattenuto presso il C.P.R. di Bari.

• B.V., nato il 10/07/1985 cittadino moldavo. Arrestato da personale del Commissariato P.S. del Carmine perché trovato in possesso di documenti falsi.

Dopo il rilascio del N.O. da parte dell’A.G., è stato trattenuto presso il C.P.R. di Potenza.

• M.K.P., nato il 20/12/1975, sedicente pakistano, sedicente,(copia del passaporto agli atti dell’Ufficio Immigrazione). Fermato da personale CC di Travagliato, con precedenti per rapina, incendio doloso, atti persecutori e minaccia aggravata. Trattenuto presso C.P.R. di Potenza.

• B.N.Y., nato il 12/09/1970, sedicente ghanese, (copia del passaporto agli atti dell’Ufficio Immigrazione). Fermato da personale CC di Brescia, a seguito di segnalazione al NUE per la presenza di un uomo sospetto nel sottotetto di un palazzo della città. Lo straniero ha precedenti per violenza sessuale, rapina, atti osceni, lesioni personali, ingiuria e percosse. Già destinatario di precedenti espulsioni è stato trattenuto presso il C.P.R di Bari

• C.H., nato il 11/06/1996,sedicente tunisino. Rintracciato dalla Polizia Locale di Capriolo con precedenti per stupefacenti e ricettazione. E’ stato trattenuto presso il C.P.R di Trapani.

• E.K.K.O, nato il 10/09/1987, sedicente, identificato dal Consolato del Marocco a Milano. Rintracciato dalla Polizia Locale di Gardone Val Trompia durante un controllo di uno stabile abbandonato. Precedenti per furto aggravato e stupefacenti. Già destinatario di precedenti espulsioni è stato trattenuto presso il C.P.R di Torino

• N.Y., nato il 01/03/1996, sedicente, identificato dal Consolato del Marocco a Milano. Rintracciato dalla Polizia Locale di Gardone Val Trompia. Precedenti per falsa attestazione a P.U. Già destinatario di precedenti espulsioni è stato trattenuto presso il C.P.R di Potenza.

Infine, un cittadino pakistano richiedente asilo politico, è stato accompagnato da personale dell’ufficio immigrazione alla frontiera aerea di Malpensa per essere trasferito nel Regno Unito, stato competente, in base all’accordo di Dublino, ad esaminare la richiesta dello straniero.

A seguito di foto segnalamento era infatti emerso che Il Regno Unito era il primo Paese dove lo straniero era arrivato per poi trasferirsi in Italia.

TORNA ALLA HOME

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve