Menu
Cerca

Truffano la madre del parroco e rubano 400 euro

Truffano la madre del parroco e rubano 400 euro
Cronaca 24 Aprile 2017 ore 15:48

E’ successo tutto in pochi minuti, sabato pomeriggio, non un semplice furto, ma un vero e proprio raggiro, quello su cui ora stanno indagando i carabinieri di Carpenedolo.

Due donne, italiane e dall’accento meridionale, sono riuscite a sottrarre dalla canonica 400 euro provenienti dalle offerte dei fedeli. La madre del parroco don Roberto Soncina, sola in canonica, non avrebbe mai immaginato che le due distinte signore che si sono presentate per  fare un’offerta in realtà fossero delle vere e proprie ladre. Una cinquantenne, mora, e una signora bionda, poco più giovane, questi i dati forniti ai carabinieri. Dopo essere riuscite a entrare in canonica hanno presentato all’anziana signora una banconota da 50 euro chiedendo con gentilezza il resto. Era tutto calcolato, compreso il momento in cui colpire.

La madre del parroco si è dovuta quindi assentare qualche minuto per cercare in cucina il resto richiesto. Senza alcun sospetto ha poi chiesto i cognomi alle due «generose», prima di congedarsi da loro con tanto di ringraziamenti.
Tornato dalla messa il don è andato invano alla ricerca del suo portafoglio. L’assenza, unita a quei cognomi mai sentiti, ha nutrito il sospetto che l’ha portato a cercare la busta con le offerte raccolte. Non trovandola ha unito tutti i tasselli del puzzle che l’hanno portato all’amara constatazione: la madre era stata truffata. Immediata la chiamata ai carabinieri che indagano sull’accaduto cercando indizi di simili raggiri anche nei Comuni limitrofi, dal momento che, purtroppo, furti del genere, ai danni di anziani o persone vulnerabili, non sono rari.


Necrologie