NUMEROSE SEGNALAZIONI

Torna la dermatite del lago di Garda

Nelle scorse settimane decine di bagnanti sono uscite con chiazze e prurito della pelle

Torna la dermatite del lago di Garda
Garda, 25 Agosto 2020 ore 09:02

Torna la dermatite del lago di Garda. Sono numerosi i casi segnalati negli ultimi giorni di bagnanti che hanno notato macchie e prurito d’uscita da un tuffo nel Benaco. I casi sono stati segnalati non solo nel Basso Garda (Desenzano su tutte), dove già in passato c’erano state diverse segnalazioni, ma anche su tutta sponda bresciana fino a Salò.

Come ogni anno, il fenomeno si è riproposto in uno dei periodi più frequentati del lago di Garda, con migliaia di turisti che hanno affollato le coste nelle ultime settimane, ma stando al parere degli esperti, l’inquinamento non è il fattore determinante della dermatite. Ad essere causa del problema sono gli assembramenti di volatili che si spingono nei pressi delle rive attratti dalle cibarie che spesso e volentieri i bagnanti dividono con essi. Pratica per cui vige il divieto, ma ancora altamente diffusa e che continua ad attirare volatili a riva che sviluppano in acqua il batterio responsabile della dermatite poi segnalata da parte dei bagnanti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia