DICHIARAZIONE

Torbiere: la presidenza di Bosio è legittima, lo conferma la Regione

L'auspicio di Bosio:"Spero che questo chiarimento porti ora tutti i soggetti interessati alla tutela della Riserva a collaborare attivamente con l’ente gestore”. 

Torbiere: la presidenza di Bosio è legittima, lo conferma la Regione
Cronaca Sebino e Franciacorta, 12 Giugno 2021 ore 10:37

L'elezione e la carica sono risultate regolari. Il dubbio era stato mosso nei mesi scorsi da parte di alcune realtà ambientaliste.

Torbiere: la presidenza di Bosio è legittima, lo conferma la Regione

Alcuni mesi fa era stata sollevata da parte di alcune associazioni ambientaliste un eventuale profilo di illegittimità nell’elezione dell’attuale presidente della Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino Gianbattista Bosio, in quanto attualmente in pensione e la eventuale sola possibilità di svolgere tale ruolo a titolo gratuito.

Rispetto a quanto segnalato, l'ente per la gestione del sito ha precisato che, come indicato nella deliberazione n. 2/2021 della Comunità della Riserva di approvazione del bilancio di previsione per l’anno 2021, fin dal mese di gennaio è stata prevista la sospensione dell’erogazione dell’indennità del presidente e contemporaneamente l’ente, al fine di verificare la segnalazione sopra indicata, ha inviato apposita richiesta di interpretazione normativa a Regione Lombardia.
A tale quesito Regione Lombardia ha risposto in data 10 giugno.

Così il presidente Bosio: “Abbiamo atteso con serenità gli approfondimenti effettuati sia da ORAC Organismo Regionale per le Attività di Controllo, che da parte dell’avvocatura di Regione Lombardia. I pareri di questi organi hanno chiarito la legittimità della mia elezione e la possibilità di svolgere la mia carica per tutto il mandato previsto pari a cinque anni. Continuerò ora a svolgere la mia carica a titolo gratuito e credo che rinunciando volontariamente fin da gennaio 2021 alla mia indennità e continuando in questi mesi la mia attività ho dimostrato che l’impegno che ho assunto è dettato dall’unica volontà di tutelare la Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino che conosco e vivo da anni e i cui confini ho contribuito a tabellare in prima persona già al momento della sua istituzione. Spero che questo chiarimento porti ora tutti i soggetti interessati alla tutela della Riserva a collaborare attivamente con l’ente gestore”.

 

Necrologie