Cronaca
Una vicenda incredibile

Tifoso bresciano si professa razzista e discrimina lo steward africano, scatta il Daspo

Non potrà accedere alle manifestazioni sportive per un anno.

Tifoso bresciano si professa razzista e discrimina lo steward africano, scatta il Daspo
Cronaca Brescia, 11 Aprile 2022 ore 15:31

Il Questore di Brescia ha emesso un Divieto di accesso alle manifestazioni sportive, per la durata di anni 1(uno), a carico di un tifoso bresciano, di anni 57.

Preso di mira uno steward di origine africane

In particolare durante le fasi di ingresso alla Curva Nord dello stadio cittadino “Rigamonti”, in occasione dell’incontro di calcio “Brescia – Vicenza”, al momento dei previsti controlli documentali, il tifoso ha rivolto ripetutamente frasi discriminatorie nei confronti di uno steward di origini africane, addetto alla sicurezza, dinnanzi a personale di polizia, lì in servizio.

Si professa razzista

Invitato alla calma, il tifoso, con decisione ha affermato, agli agenti intervenuti, di professarsi razzista e di non voler in alcun modo che “quello steward” controllasse il suo biglietto e/o documenti, per accedere alla struttura, articolando in dialetto bresciano la frase: “Io da quello non mi faccio mica controllare. Dal “negro”. Io sono razzista”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie