Cronaca
Cologne

Tesoretto da 2,3 milioni di euro per le opere pubbliche di Cologne

L'Amministrazione punta tutto su tre lavori principali: via Francesca, rete idrica e miglioramento a livello energetico della scuola materna.

Tesoretto da 2,3 milioni di euro per le opere pubbliche di Cologne
Cronaca Sebino e Franciacorta, 27 Novembre 2021 ore 14:17

Via Francesca, rete idrica e miglioramento a livello energetico della scuola materna. Questi i tre grandi lavori su cui investirà l'Amministrazione di Cologne guidata dal sindaco Carlo Chiari.

Tesoretto da 2,3 milioni di euro per le opere pubbliche di Cologne

Con comunicato del 6 settembre scorso il Ministero dell'Interno (Enti Territoriali e Ragioneria dello Stato) ha reso noto la graduatoria per l'assegnazione dei contributi per la messa in sicurezza degli edifici pubblici e del territorio di cui ai commi 138 e 139 della Legge 145/2018 e seguenti approvata poi con DM 23 febbraio 2021.

Le risorse recuperate dall'Amministrazione comunale di Cologne ammontano dunque a ben 2.350.000 euro che sono già state inserite nel Piano delle Opere Pubbliche deliberato in Giunta Comunale il 20/11 e verranno recepite nei capitoli di spesa del bilancio nel Consiglio Comunale. Sono riconducibili a tre progetti riguardanti la sicurezza stradale, la tutela idrogeologica del territorio relativa ai sottoservizi idrici e l'efficientamento energetico degli edifici pubblici, come da Decreto Ministeriale:

1. I primi 950.000,00 euro verranno destinati alla messa in sicurezza di Via Francesca nel tratto di strada che collega la Sp17 (loc. Masna) con la nuova sp17 variante che convoglia il traffico tra Chiari e Palazzolo. Nel tempo questa strada periferica ha avuto un costante aumento di passaggio veicolare e non risulta più sicura nè per i mezzi agricoli che per il traffico civile e commerciale. Unitamente a questo progetto il Comune sta cercando fondi in Provincia per collegare l'adeguamento della sede stradale con un innesto a rotonda più sicuro sulla Sp17.

2. Ulteriori 950.000,00 euro verranno destinati alla lotta della dispersione idrica e rifacimento infrastruttura acque reflue ove ammalorate. Oltre ad una questione di sanità ed igiene, anche la tenuta idrogeologica del territorio beneficerà di tale intervento. I lavori saranno seguiti di concerto con Acque Bresciane srl che gestisce l'acquedotto e derivati.

3. La quota finale di 450.000,00 euro perverrà per migliorare la performance energetica della scuola materna statale. In passato già oggetto di migliorie da parte dell'Amministrazione (infissi, pavimentazione, nuova sezione, bagni ecc.) vedrà ora nel progetto preliminare il rifacimento della copertura e degli impianti termici (caldaia, fotovoltaico, ecc.).

Sono così oltre cinque i milioni di euro recuperati tra Stato e Regione dall'amministrazione Cambiamo Cologne per il proprio paese nel corso dei suoi mandati per le sole opere pubbliche.

Necrologie