Cronaca
Sentenza

Tentata estorsione a coppia di imprenditori della Bassa: tre anni di reclusione

E' la condanna per Roberto Franzè, calabrese residente a Pumenengo.

Tentata estorsione a coppia di imprenditori della Bassa: tre anni di reclusione
Cronaca Bassa, 05 Ottobre 2021 ore 19:52

Tre anni di reclusione per il calabrese residente a Pumenengo, Roberto Franzè. L’uomo, classe 1976, l’anno scorso era finito in manette per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti di una coppia di imprenditori della Bassa, residenti in un Comune vicino a Chiari. E’ questa la condanna comminata dalla Seconda sezione collegiale penale di Brescia, presieduta dal giudice Luca Tringali, martedì pomeriggio al termine del processo con rito abbreviato condizionato.

Le conclusioni

ll sostituto procuratore, Paolo Savio, settimana scorsa aveva chiesto una condanna a 6 anni di reclusione e 6mila euro di multa e martedì è arrivata la sentenza: tre anni di carcere per Franzè e mille euro di sanzione. Ma non solo, ha disposto il risarcimento in via definitiva per le due parti offese: 10mila euro a testa.

Necrologie