E' successo a pontoglio

Tenta di estorcergli denaro con un'arma e gli sfascia la macchina: 23enne in carcere

Il gip ha convalidato l'arresto operato dai carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Chiari.

Tenta di estorcergli denaro con un'arma e gli sfascia la macchina: 23enne in carcere
Cronaca Bassa, 19 Gennaio 2021 ore 17:50

Convalidato dal gip di Brescia nella giornata di ieri l’arresto del ragazzo di 23 anni di origini tunisine, compiuto a Pontoglio dai carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Chiari nella mattina di giovedì. Ora il giovane si trova in carcere in attesa del processo.

Tenta di estorcergli denaro con un'arma e gli sfascia la macchina: 23enne in carcere

Il giudice ha confermato il tentativo di estorsione e la detenzione di oggetti in grado di recare offesa. I militari erano intervenuti giovedì su segnalazione della vittima, un connazionale del malfattore, che aveva chiesto aiuto dopo essere stato aggredito e minacciato con un’arma: un concittadino aveva tentato infatti di estorcergli del denaro per via di un probabile debito per questioni di droga. Non riuscendo nell'intento, le minacce si erano poi concretizzate con la distruzione dell’auto della vittima a colpi di pietre.

L’estortore era quindi fuggito a piedi, rifugiandosi nella propria abitazione. Individuato dai militari, il 23enne era stato raggiunto da carabinieri e arrestato. A seguito della perquisizione personale e dell'abitazione, i carabinieri avevano rinvenuto un taser e svariati telefoni cellulari utilizzati per tenere celate le attività illecite.  Il gip ieri ha convalidato l'arresto e disposto la custodia cautelare in carcere a Brescia.

Necrologie