DESENZANO

Tav: Forza Italia spinge per la stazione gardesana

La realizzare della fermata del Garda fa parte della mozione presentata dalla stessa Forza Italia.

Tav: Forza Italia spinge per la stazione gardesana
Cronaca Garda, 31 Luglio 2021 ore 09:40

Il progetto nasce per servire 1.650 passeggeri al giorno. I forzisti, unanimi, l'hanno ritenuta fondamentale durante l'incontro di ieri al circolo desenzanese del partito.

Tav: Forza Italia spinge per la stazione gardesana

La stazione del Garda è l'argomento che ha trainato il convegno di ieri organizzato dal circolo desenzanese di Forza Italia.

Coordinato da Roberto Cavaliere, molte le autorità della zona presenti
ti amministratori locali dal sindaco Guido Malinverno ai primi cittadini di di Lonato e Pozzolengo Roberto TardaniPaolo Bellini all’assessore sirmionese Roberto Campagnola. In sala dalla Regione la presidente della commissione Trasporti Claudia Carzeri e l’assessore all’Housing sociale Alessandro Mattinzoli.

Per i forzisti si tratta di «una necessità non procrastinabile»; da una parte infatti il progetto ridurrebbe il traffico stradale sul lago e dall'altra renderebbe il Garda ancora più appetibile.
Una fermata che vuole essere realizzata in nome della sostenibilità e il treno potrebbe proprio simboleggiare la chiave di volta verso questo obiettivo.

Quella di ieri, inoltre, è stata un'occasione per ribadire quanto già presentato con la mozione elaborata dalla stessa Forza Italia a Desenzano e poi sottoposta in vari Consigli comunali del Garda, in cui è stata approvata all'unanimità.

La fermata della Tav sul Garda potrebbe quindi diventare una valida possibilità, considerato anche il fatto che l'alta velocità è già una realtà sul territorio.
Sarà il ministero a dare il via libera o meno a questa opportunità; nel frattempo Carzeri ha dichiarato:«Lavoreremo affinché vengano stanziate le risorse». Ovvero 50milioni di euro.

Necrologie