PIANO FONTANA

Tangenzialina di Roncadelle: arrivano 6 milioni dalla Regione

Lo ha annunciato il candidato sindaco di centro destra Regosa, appoggiata dall'assessore regionale Fabio Rolfi e dal consigliere di Regione Lombardia Federica Epis.

Tangenzialina di Roncadelle: arrivano 6 milioni dalla Regione
Brescia, 08 Agosto 2020 ore 13:16

Tangenzialina di Roncadelle: arrivano 6 milioni dalla Regione. Ad annunciarlo il consigliere di minoranza di Roncadelle Elisa Regosa, candidata alle prossime amministrative.

Tangenzialina di Roncadelle: arrivano 6 milioni dalla Regione

La realizzazione della “tangenzialina”di Roncadelle sarà tra le opere che Regione Lombardia ha deciso di finanziare attraverso i fondi del cosiddetto Piano Marshall.
Un cantiere di cui si parla da oltre 15 anni e che nei prossimi mesi vedrà sbloccarsi una situazione rimasta in stallo fino a oggi.

Ad annunciarlo è stata Elisa Regosa, attualmente consigliere di minoranza per il Comune di Roncadelle e candidato sindaco alle prossime amministrative di settembre con la lista di centro destra “CambiAMO Roncadelle”.

Importante rapporto inter-istituzionale

Il nuovo tratto di strada, come noto, dovrà deviare il traffico di attraversamento fuori dai centri abitati; sono infatti coinvolti nel progetto, oltre a Roncadelle, anche Castel Mella, Torbole Casaglia e Travagliato.

Si tratta di un’importante intervento, diventato negli anni sempre più urgente, che permetterà di ridurre il traffico sulla strada 235 orceana e migliorare la sicurezza di tutti i cittadini, oltre alla viabilità.

“È stato essenziale il rapporto inter-istituzionale tra le parti, che ha permesso di portare avanti un progetto lasciato indietro per troppo tempo – ha commentato il consigliere regionale Federica Epis – I colori politici non hanno avuto alcuna rilevanza in questa fase; a fare la differenza è stata la voglia di collaborare per raggiungere un obiettivo comune”.

A ribadirlo anche l’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi e il sindaco di Torbole Casaglia Roberta Sisti durante la conferenza di questa settimana.

Ripartenza

E proprio Rolfi ha tenuto a sottolineare come il Piano Marshall (che in Regione si preferisce chiamare Piano Fontana, ndr), che ha preso vita con la legge 9 del 2020, sia nato per finanziare progetti a supporto di esigenze reali.
“La tangenzialina è uno di questi – ha ribadito l’assessore – È un investimento pubblico che fa ripartire l’economia in un momento storico difficile”.
E, a proposito di allocazioni, ecco i numeri relativi all’operazione: nel 2022 saranno stanziati 2 milioni di euro mentre nel 2023 saranno 4 i milioni destinati dalla Regione.

L’antefatto

Per oltre un decennio la tangenzialina è stata oggetto di numerosi confronti all’interno delle sale comunali dei paesi coinvolti, ma anche in Provincia e in Regione.
Già nel 2008 si raggiunsero degli accordi che fecero ben sperare sul tracciato e sui tempi di realizzazione ma, di fatto, il tratto roncadellese non si è mai concretizzato.

“Negli anni il Comune ha accantonato 1 milione di euro per la sua realizzazione; soldi risparmiati a discapito di altri progetti – ha spiegato l’attuale sindaco Damiano Spada – Siamo sempre stati in contatto con Provincia, Comuni interessati e Regione ma non c’è sempre stato il supporto costante di tutti gli attori coinvolti. Alcuni hanno disconosciuti gli impegni presi”.

Di avviso diverso Regosa e gli attuali amministratori di Travagliato, intervenuti durante l’incontro avvenuto a porte chiuse pochi giorni fa, che hanno puntato il dito verso il Comune di Roncadelle tacciandolo di “non avere mai portato avanti una reale volontà progettuale”.

Spada si è comunque detto “soddisfatto per l’accordo ottenuto” e ha evidenziato che “sarà nostro compito proseguire nella collaborazione con Regione Lombardia e con la Provincia di Brescia affinché tangenzialina e pista ciclabile sovracomunale si realizzino in tempi brevi”.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia