Cronaca
Garda

Taglio del nastro alla biblioteca della legalità e ad un immobile confiscato

L'immobile di Desenzano del Garda è stato dedicato a Luca Cottarelli, giovanissima vittima innocente di mafia

Taglio del nastro alla biblioteca della legalità e ad un immobile confiscato
Cronaca Garda, 20 Novembre 2021 ore 15:33

Taglio del nastro alla biblioteca della legalità e ad un immobile confiscato.

«Legalità è cultura»

Inaugurata stamattina la biblioteca della legalità e un immobile confiscato a Desenzano del Garda. Con una cerimonia che si è svolta nella sala delle Muse di Villa Brunati, Legami Leali e l’Azienda speciale consortile Garda Sociale, in collaborazione con i Sistemi Bibliotecari Brescia Est e Nord est bresciano hanno presentato il progetto “Bill”. Si tratta di una biblioteca circolante nata da un progetto dell’”International Board on Book for Young people”, una raccolta di 202 titoli per ragazzi che tocca temi come la partecipazione civica, i diritti, le mafie.Ad introdurre l’evento è stato l’assessore alle Politiche educative Annalisa Colombo; presenti anche l’associazione “Libera contro le mafie”, il gruppo legalità IC Desenzano e Valeria Cigliola e Chiara Pinton del progetto “Bill”.

Immobile rigenerato

Inoltre, stamattina è stata anche l’occasione per procedere al taglio del nastro di un immobile confiscato ad un narcotrafficante nel 2022 e situato in via Padre Annibale Maria di Francia, che ha subito un processo di rigenerazione. L'immobile è stato dedicato a Luca Cottarelli, giovanissima vittima innocente di mafia uccisa il 28 agosto del 2006 nella strage di Urago Mella.

Necrologie