Cronaca
SVERSAMENTO

Sversamento di sostanze inquinanti a Bagnolo Mella

Rilevate a Ovest del centro abitato, in piena campagna.

Sversamento di sostanze inquinanti a Bagnolo Mella
Cronaca Bassa, 09 Agosto 2022 ore 16:17

Sostanze inquinanti in un corso d'acqua di Bagnolo Mella.

Sversamento di sostanze inquinanti

A Bagnolo Mella, in un reticolo minore, un corso d’acqua che si trova nella campagna a Ovest del paese, è stata individuata la presenza di sostanze inquinanti. Un intervento a tutela del territorio che ha preso il via dalla segnalazione di un privato cittadino e dal pronto intervento del Comune e della Polizia Locale. Nell’occasione, trovandosi a passare per la strada adiacente il corso d’acqua, il segnalatore ha scorto della schiuma e una colorazione anomale dell’acqua, ben visibile dalla via di passaggio. Sul posto sono arrivati il sindaco Sturla e il comandante della Locale Caraffini e il riscontro, in effetti, ha confermato la presenza nell’acqua del tratto in osservazione di sostanze inquinanti. Una conclusione che è stata il frutto di diversi prelievi e delle verifiche che sono state eseguite sul luogo, analizzando per completezza di indagine non solo il punto interessato dall’apparizione della schiuma biancastra, ma effettuando anche prelievi a monte e a valle del terreno che in quel momento veniva irrigato. L’analisi affidata all’Arpa dei campioni prelevati ha evidenziato la presenza di sostanze inquinanti, che sono state sversate dall’attiguo terreno che veniva irrigato. Con tutta probabilità l’azienda agricola coinvolta durante l’operazione materiale dell’irrigazione non ha controllato (magari solo per dimenticanza o in modo colposo) sino al termine dell’operazione il livello dell’acqua che, tracimando, ha portato con sé nel canale anche gli antiparassitari e le sostanze che venivano usate in quello stesso momento per i consueti trattamenti. Il risultato è stata appunto la schiuma biancastra ben visibile anche dalla strada. Una volta accertata la situazione, tutta la documentazione è stata trasmessa all’Arpa e alla competente autorità giudiziaria che esaminerà in mano il caso e prenderà le decisioni conseguenti. A carico dell’azienda agricola si preannuncia una sanzione e il possibile inizio di una procedura penale per la violazione del Testo Unico dell’Ambiente.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie