Ambiente lacustre

Spiaggia delle Rive a Salò inquinata, per il Comune la responsabilità è dei vicini

Legambiente aveva individuato la presenza di batteri fecali nella spiaggia delle Rive etichettandola come punto "fortemente inquinato".

Spiaggia delle Rive a Salò inquinata, per il Comune la responsabilità è dei vicini
Garda, 28 Agosto 2020 ore 11:35

Risale a circa un mese fa la bocciatura da parte della Goletta dei Laghi di Legambiente della foce canale delle Rive in prossimità della spiaggia.

Un danno per l’immagine di Salò

Fatto questo che ha riportato all’attenzione un problema già noto e che ha spinto il comune, nella persona del vicesindaco e assessore all’Ambiente Federico Bana, a scrivere una lettera ai presidenti di  Ato Brescia Aldo Boifava e di Acque Bresciane Gianluca Delbarba  con la richiesta di trovare soluzione alle criticità presenti nelle reti fognarie dei comuni vicini (Roè Volciano e San Felice del Benaco) le quali conseguenze si ripercuotono su Salò e, di conseguenza, sulla sua immagine. Fatto, quest’ultimo, di certo negativo considerando anche la particolarità dell’anno in corso colpito dall’emergenza da Coronavirus.

Si comunica che ormai, a ogni evento temporalesco di media intensità – si legge nella lettera – i reflui “misti” provenienti dal territorio di Roè Volciano si riversano, a fronte dell’impossibilità delle condotte di smaltire correttamente le acque, nel territorio di Salò o attraverso gli scolmatori nei torrenti San Anna e Rio Brezzo o direttamente a lago. Stessa situazione accade lungo via Tavine con le fognature miste provenienti dal confinante comune di San Felice del Benaco.

La Goletta dei Laghi

Secondo il dossier Laghi Lombardi 2020, frutto delle attività svolte sui laghi di Iseo, Como, Lugano, Maggiore e Garda, infatti, su 30 punti monitorati ben 15 hanno evidenziato la presenza di cariche batteriche oltre i limiti di legge segnalati come inquinati fortemente inquinati. É doveroso specificare che, quelli effettuati dalla Goletta dei Laghi, sono campionamenti puntuali che non vogliono sostituirsi ai controlli ufficiali, né pretendere di assegnare patenti di balneabilità, ma restituiscono comunque un’istantanea utile per individuare i problemi e ragionare sulle soluzioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia