Cronaca

Spaccio al parco del Laghetto, minorenne in comunità

Spaccio al parco del Laghetto, minorenne in comunità
Cronaca Garda, 18 Luglio 2017 ore 09:38

Continua il lavoro del Commissariato di Pubblica sicurezza di Desenzano in merito al contrasto allo spaccio di stupefacenti, in particolare verso i più giovani. 

L'ultimo risultato ottenuto dagli agenti di polizia è stato il fermo di un giovane spacciatore di 17 anni. Un ragazzo di origini macedoni, residente a Desenzano, nei confronti del quale sono stati acquisiti solidi elementi che comprovavano la cessione di hashish e marijuana, dietro il pagamento del corrispettivo in denaro, in almeno una settantina di episodi.

Lo spaccio si realizzava prevalentemente presso parchi pubblici ed in particolare il “parco del Laghetto” e perlopiù gli acquirenti risultavano essere minorenni.

Nonostante la giovane età, secondo gli inquirenti il ragazzo aveva organizzato un’attività di spaccio di ragguardevole entità, non casuale ma sistematica e prolungata nel tempo, procacciandosi numerosi clienti frequentanti il parco nel quale era noto come punto di riferimento per la marijuana.

Le risultanze d’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Brescia (Sost.Proc. dott.ssa GHIRARDI),  venivano condivise dal GIP   che emetteva nei confronti dell’indagato la misura cautelare del  collocamento in idonea Comunità per il reato previsto dall’art. 73 (detenzione e spaccio di stupefacenti)  e art. 80 (aggravante per aver commesso il fatto a danno di minori) DPR 309/90.

Ieri il ragazzo è stato rintracciato dalla polizia e affidato ad apposita comunità.

Nell’indagine sono stati individuati anche una dozzina di acquirenti ed assuntori di stupefacente, quasi tutti minorenni, segnalati all’Autorità Amministrativa.

 


Necrologie