Menu
Cerca
CHIARI

Siglato l'accordo per la nascita del nuovo polo dell'agraria

Ieri mattina l'incontro tra Provincia di Brescia, Comune di Chiari e Istituto Einaudi per l'ampliamento della scuola.

Siglato l'accordo per la nascita del nuovo polo dell'agraria
Cronaca Bassa, 05 Giugno 2021 ore 09:49

Didattica innovativa, strutture all'avanguardia, rispetto ambientale. Sono questi i punti principali dell'accordo stipulato oggi tra l'istituto Einaudi, il Comune di Chiari e la
Provincia di Brescia per la riqualificazione dell'immobile dell'ex poligono di tiro, futura sede dell'ampliamento della scuola e del suo indirizzo agrario.

Siglato l'accordo per la nascita del nuovo polo dell'agraria

Presenti all'incontro, tra gli altri, il presidente della Provincia di Brescia Samuele Alghisi e il consigliere delegato all'istruzione Filippo Ferrari, il sindaco Massimo Vizzardi, il vicesindaco e assessore alle Opere pubbliche Maurizio Libretti, l'assessore all'Edilizia scolastica Emanuele Arrighetti e la dirigente scolastica Vittorina Ferrari. Il protocollo d'intesa è stato firmato ieri mattina, all'Einaudi, tra Provincia di Brescia, il Comune di Chiari e l'Istituto di istruzione superiore clarense. Entro la fine dell'anno partiranno i lavori per la costruzione del nuovo edificio che permetterà di implementare il curricolo didattico in materie agrarie, un polo all'avanguardia dal punto di vista architettonico, con giardini didattici sul tetto. Il nuovo edificio avrà delle caratteristiche tecniche 4.0: la progettazione ha tenuto conto infatti delle necessità di mitigazione ambientale, favorirà la "didattica attiva" e sarà efficiente anche sotto il profilo energetico.

Un unicum a livello provinciale e una rarità anche a livello nazionale. L'edificio, dal valore di 2 milioni e 50 mila euro, sarà ultimato in 300 giorni dall'avvio dei lavori e sarà consegnato verso la fine del 2022.

L'approfondimento sarà sul ChiariWeek in edicola la prossima settimana.

3 foto Sfoglia la gallery
Necrologie