Cronaca
arresto

Si intrattiene a salutare all'esterno del bar, beccato dai Carabinieri

L'uomo è risultato essere una vecchia conoscenza dei Carabinieri di Breno

Si intrattiene a salutare all'esterno del bar, beccato dai Carabinieri
Cronaca Valli, 11 Gennaio 2023 ore 15:28

Si intrattiene a salutare all'esterno del bar, beccato dai Carabinieri.

Si intrattiene a salutare, beccato dai Carabinieri

Un fugace saluto e una stretta di mano all’esterno di un bar di Pian Camuno è costato l’arresto a un cittadino tunisino di 48 anni, residente a Rogno in provincia di Bergamo, risultato essere una vecchia conoscenza dei Carabinieri di Breno.

I militari del nucleo operativo stavano svolgendo un servizio di controllo del territorio in supporto ad altre pattuglie in uniforme dell’Arma: giunti davanti all’esercizio commerciale hanno notato che lo straniero si stava salutando con un secondo soggetto.

I due si sono scambiati repentinamente qualcosa e poi si sono allontanati. La scena non è passata inosservata ai carabinieri che sono subito intervenuti, hanno fermato e identificato i due. Il tunisino è stato trovato in possesso di quasi 500 euro in contanti: alla vista dei militari ha provato a gettare in terra due grammi di cocaina. Un’altra dose di polvere bianca è stata trovata all’interno della sua auto.

Convalidato l'arresto

La persona con cui si era incontrato è stata invece trovata in possesso di una dose da un grammo di cocaina, acquistata dal pusher straniero in cambio di cento euro. Sui loro cellulari è stata estrapolata la chat che confermava l’incontro finalizzato alla compravendita della droga. Il 48enne, nella mattinata di oggi (mercoledì 11 gennaio 2023), è comparso in Tribunale a Brescia: il Giudice ha convalidato l’arresto e ha disposto nei suoi confronti l’obbligo di presentazione giornaliera in caserma.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie