Cronaca
Un controllo come tanti

Si finge meccanico per necessità, rinvenute oltre dieci auto semi distrutte di cui una rubata

L’area e tutti i mezzi rinvenuti sono stati opportunamente sottoposti sotto sequestro.

Si finge meccanico per necessità, rinvenute oltre dieci auto semi distrutte di cui una rubata
Cronaca Bassa, 14 Dicembre 2021 ore 08:48

I Carabinieri della Compagnia di Brescia, con il supporto tecnico dell'Arpa - dipartimento di Brescia, hanno deferito in stato di libertà per il reato di “ricettazione” e “attività di gestione rifiuti non autorizzata” un 56enne italiano residente a Castel Mella.

Rischio gestione rifiuti pericolosi

Tutto è nato da un controllo effettuato dai militari operanti all’interno di una area privata poiché da attività informativa vi era il sospetto che il proprietario, privatamente, gestisse rifiuti pericolosi senza essere in possesso della prevista autorizzazione.

Meccanico...per finta

I controlli hanno consentito inoltre di accertare che l’uomo aveva posto in essere, privo di titoli autorizzativi, una attività di auto riparazioni ed in effetti, all’atto del controllo, lo stesso era intento ad aggiustare una autovettura, facendo credere ai militari di svolgere solo occasionalmente e per motivi di autosostentamento economico riparazioni meccaniche. Tale giustificazione non ha convinto gli investigatori che hanno poi verificato la presenza di quel luogo di 11 autovetture semi distrutte di cui una compendio di furto.

Sotto sequestro

Tutta l’area, che si estendeva per circa 1215 mq, era ricoperta da manto erboso e da due cumuli di circa 700mq di rifiuti pericolosi di vario genere. L’area e tutti i mezzi rinvenuti sono stati opportunamente sottoposti sotto sequestro per consentire ai tecnici di svolgere ulteriori accertamenti e procedere al carotaggio e alla successiva bonifica dell’area.

 

Necrologie