Cronaca
Norme anti Covid

Servono alimenti e bevande senza mascherina, disposta chiusura del locale

É stata inoltre elevata una sanzione amministrativa da 800 euro.

Servono alimenti e bevande senza mascherina, disposta chiusura del locale
Cronaca 12 Novembre 2021 ore 11:31

Continua in maniera incessante l’attenzione dell’Arma dei Carabinieri sul rispetto delle normative da Covid 19.

Controlli costanti

Come disposto dalla Prefettura di Mantova in sede di comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, vengono costantemente monitorati i punti di ritrovo e assembramento dell’intero territorio della Provincia di Mantova.

Interventi concentrati ad Asola

Ad Asola, nel pomeriggio di ieri, (giovedì 11 novembre), sono stati effettuati dall’Arma locale, numerosi controlli nell’intera cittadina finalizzati ad accertare eventuali violazioni alle normative in esame.

Sono stati sottoposti a controllo ben 4 esercizi commerciali e otto aree di aggregazione giovanile, dove sono stati presi contatti con diversi titolari di attività commerciali che hanno espresso vicinanza all’Arma dei Carabinieri per la concreta condotta di mirati servizi di prossimità e vicinanza al cittadino.

Senza mascherina

Durante i controlli i Carabinieri di Asola hanno ispezionato la Panineria “Pk Fastfood” di via Mantova n.4. In quel contesto, i due gestori, incuranti delle disposizioni governative in atto, hanno proceduto alla somministrazione di alimenti e bevande senza l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie. La stessa attività, ormai recidiva, il 18 ottobre scorso era stat sanzionata dall’Arma locale. In quel caso era concessa dai gestori  la consumazione al tavolo di soggetti privi della certificazione Verde (green pass).

Non sarebbe la prima volta

Non solo, lo scorso anno sempre la stessa attività commerciale è stata sottoposta a controllo da personale dei NAS e dell’Arma locale e anche in quella circostanza venivano elevate pesanti sanzioni amministrative per la totale mancanza di dispositivi di prevenzione da Covid 19.

Disposta la chiusura dell'esercizio

Nel pomeriggio dell’11 novembre scorso l’esercizio pubblico è stato chiuso dall’Arma locale e imposta una sospensione delle attività per cinque giorni. É stata inoltre elevata una sanzione amministrativa da 800 euro. Adesso sarà la Prefettura di Mantova a determinare l’eventuale proroga della sospensione.

Scatta la sanzione pecuniaria

Sempre ad Asola, durante i controlli è stato richiesto un intervento presso un'altra attività commerciale del territorio. Questa volta i titolari dell’esercizio hanno chiesto supporto all’arma locale in quanto diversi avventori, nonostante invitati a indossare le mascherine di protezione, non hanno rispettato le disposizioni governative, continuando liberamente a giocare alle VLT (videolotterie) ivi installate. Per gli avventori irrispettosi è scattata una sanzione amministrativa pecuniaria da 800 euro.

Necrologie