Scuole in rete, a Montichiari nasce un importante progetto condiviso

A siglare l'innovativo accordo l'istituto paritario Tovini-Kolbe, IC1 Ferrari e IC2 Montalcini

Scuole in rete, a Montichiari nasce un importante progetto condiviso
Montichiari, 21 Febbraio 2019 ore 20:18

«Fare rete» è questo il monito che da qualche anno il Ministero della Pubblica Istruzione ha richiesto alle scuole italiane, un invito che prevede lo scambio di idee, progetti e docenti, sicuramente arricchente per tutti ma non sempre facile da realizzare.

A dare il buon esempio in provincia di Brescia sono gli istituti scolastici di Montichiari con un accordo di collaborazione proposto dall'istituto Comprensivo Paritario Tovini - Kolbe ai due comprensivi statali «Renato Ferrari» e «Rita Levi Montalcini» che subito hanno accettato, aprendosi all'innovazione, alla sperimentazione pedagogica - didattica e all'internazionalizzazione e condividendo il progetto AIESEC EduChange che vede la presenza nelle scuole di studenti universitari provenienti da varie parti del mondo.

Il progetto ha visto la presenza di tre docenti internazionali

Il progetto, già attivo da tre anni alla Tovini - Kolbe, e che quest'anno ha ottenuto anche il patrocinio del Comune di Montichiari, ha visto arrivare in città tre studentesse che hanno appunto svolto la loro attività trasversalmente su tutti e tre gli istituti scolastici

Le giovani docenti madrelingua sono state impegnate nel presentare alle varie classi dei plessi nei quali hanno tenuto le loro lezioni sia approfondimenti sul proprio paese natale che particolari laboratori didattici come il DIGI.me sulla robotica, l'utilizzo della tecnologia e di internet.

Un modo concreto per avviare un proficuo rapporto di collaborazione

«Condividere un progetto come questo» ha dichiarato Paolo Verzeletti Presidente della fondazione che fa a capo alla Tovini - Kolbe «è stato il gesto più concreto per accogliere l'invito a fare rete, per sottolineare che si deve uscire dai propri confini, per portare una forte apertura internazionale su tutte le scuole primarie del territorio e per avviare un proficuo rapporto di collaborazione fra i docenti e dirigenti scolastici dei tre istituti presenti sul territorio».

TORNA A HOME PAGE

Necrologie