Cronaca
Montichiari

Schiamazzi notturni fuori dalla sala da biliardo: responsabili due minorenni e un ragazzo senza permesso di soggiorno

Un unico episodio avvenuto in un periodo in cui è ben evidente il lavoro di prevenzione delle Forze dell'ordine.

Schiamazzi notturni fuori dalla sala da biliardo: responsabili due minorenni e un ragazzo senza permesso di soggiorno
Cronaca Montichiari, 08 Gennaio 2022 ore 17:46

Gli schiamazzi e i forti rumori nel cuore della notte hanno spinto alcuni residenti a segnalare alle forze dell’ordine un paio di giovanissimi. Così, nel giro di qualche minuto, sono arrivati di fronte alla sala biliardo di via Badazzole i carabinieri della stazione di Montichiari che hanno identificato i tre responsabili che stavano disturbando la “quiete pubblica” nelle vicinanze della sala biliardo di via Badazzole.

Schiamazzi notturni fuori dalla sala da biliardo: responsabili due minorenni e un ragazzo senza permesso di soggiorno

Sono tre i responsabili degli schiamazzi notturni fuori dalla sala da biliardo, a Montichiari. I militari dell’Arma, mentre li stavano identificando, hanno appurato che si trattava di due minorenni e di un ragazzo straniero. I due giovanissimi sono stati semplicemente riconsegnati ai genitori, che sono stati chiamati nel cuore della notte e informati di quello che stavano facendo i propri figli. Tra l’altro il forte rumore era provocato dall’automobile sulla quale si trovavano, tra sgommate e musica alta. Il terzo responsabile, invece, è un ragazzo maggiorenne della zona. Nel corso degli accertamenti da parte delle forze dell’ordine è emerso che il ragazzo non era in possesso del permesso di soggiorno. Così è stato segnalato alla Questura di Brescia, che dovrebbe avviare, come accade in circostanze del genere, il procedimento per l’espulsione dal territorio italiano. In sostanza si è trattato dell’unico episodio, negli ultimi giorni, che ha spinto le forze dell’ordine a intervenire. Per il resto è stato un periodo calmo, anche grazie al costante monitoraggio da parte dei militari del territorio monteclarense.

Unico episodio su un territorio controllato

Per questo motivo non si sono registrati disordini nelle zone più “delicate” di Montichiari. Come, ad esempio, l’area intorno all’ex parco della City, oggi parco Caduti di Nassiriya, dove a parte qualche assembramento di giovanissimi non si sono registrati ne danni all’arredo urbano ne risse o litigi. Come del resto accaduto nel recente passato. Stesso discorso vale per la zona del quartiere Allende, dove a parte qualche cestino della spazzatura incendiato nella notte tra il 31 dicembre e il 1° gennaio non si sono verificati disordini che hanno spinto i residenti a chiamare le forze dell’ordine. Infine situazione sotto controllo anche nel centro di Montichiari, sia in piazza Santa Maria che in piazza Treccani. A parte la brutta abitudine di giovanissimi, e non solo, di utilizzare la panchina rossa sistemata di fronte l’ingresso principale del duomo contro la violenza sulle donne che viene utilizzata come oggetto di giochi e svago, di fronte ad alcuni bar dove nel recente passato si sono verificate risse, liti e disordini, questa volta non c’è stato alcun episodio degno di nota. A dimostrazione che il maggior controllo e la prevenzione realizzata da parte delle forze dell’ordine, a partire soprattutto dalla stagione estiva, ha stroncato sul nascere alcune situazioni che avevano suscitato la preoccupazione di residenti e commercianti del centro di Montichiari, costretti a convivere con giovanissimi, in particolar modo in arrivo da Calcinato e Castiglione delle Stiviere, che si rendevano protagonisti di continue risse e liti in paese.

Necrologie