Cronaca
Lite violenta

Scattano le manette per due transessuali, avevano rapinato un cliente

Uno dei due transessuali ha dapprima minacciato e poi spruzzato la vittima con una bomboletta di spray urticante.

Scattano le manette per due transessuali, avevano rapinato un cliente
Cronaca Brescia, 17 Dicembre 2021 ore 12:10

Gli agenti del Commissariato Carmine, unitamente alla Volante della Questura di Brescia, sono intervenuti ieri pomeriggio (giovedì 16 dicembre) per la segnalazione di una violenta lite in un appartamento di via Corfù.

Scoppia la lite

Dal racconto della vittima e dalla ricostruzione fatta dagli agenti giunti sul posto, è emerso che un 54enne, dopo essersi appartato con i due transessuali all’interno dell’appartamento ed aver pagato la prestazione sessuale, accortosi che dal portafoglio gli era stato sottratto ulteriore denaro, è tornato indietro per chiederne conto. Ne è nato quindi un diverbio, che è degenerato rapidamente in una lite, quando uno dei due transessuali ha dapprima minacciato e poi spruzzato la vittima con una bomboletta di spray urticante. Ne è seguita un’ulteriore aggressione fisica con calci e pugni, allo scopo di sottrarre alla vittima la carta postepay e di farsi dare il codice pin.

Minacce

Al rifiuto di questa, i due soggetti hanno seguitato a percuoterlo, addirittura brandendo un coltello prelevato dalla cucina e reiterando le minacce per ottenere il codice pin, senza esito positivo.A quel punto uno dei due trans si è allontanato lungo le scale, dove è stato fermato e bloccato, ancora con lo spray fra le mani, dai poliziotti intervenuti immediatamente sul posto, mentre il complice si trovava ancora all’interno dell’abitazione.

Arrestati

I due quarantenni brasiliani sono stati così accompagnati negli uffici della Questura e arrestati per rapina aggravata in concorso.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie