RONCADELLE

Scappano a piedi dopo un furto: individuati e arrestati dai Carabinieri

I Carabinieri sono stati insospettiti dalla presenza degli individui in una zona isolata e con indumenti sporchi di fango.

Scappano a piedi dopo un furto: individuati e arrestati dai Carabinieri
Brescia, 11 Settembre 2020 ore 13:00

Scappano a piedi dopo un furto: individuati e arrestati dai Carabinieri. È accaduto a Roncadelle, coinvolta la ditta “Nuova Edil Faro Srl”.

Scappano a piedi dopo un furto: individuati e arrestati dai Carabinieri

I Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia sono intervenuti nelle ore scorse, a seguito di una segnalazione, nella ditta “Nuova Edil Faro s.r.l.”, poiché risultava un presunto furto in atto.

La fuga

I militari hanno raggiunto via Martiri della Libertà, a Roncadelle, con tempestività appurando la violazione della proprietà ma, giunti sul posto, non hanno riscontrato le presenza dei malfattori.

Gli equipaggi pertanto si sono messi alla ricerca degli autori del reato, nonché della refurtiva, nei pressi dell’azienda, perlustrando la zona circostante ed effettivamente  a pochi metri dal luogo ove era stato perpetrato il furto, sono stati individuati due soggetti a piedi che, dopo avere percorso una strada sterrata, si sono diretti verso un’ autovettura parcheggiata a poca distanza.

Insospettiti dalla presenza degli individui, in zona isolata ed industriale periferica rispetto la città e con indumenti sporchi di fango, i Carabinieri hanno proceduto all’ identificazione.
I due hanno così dichiarato di trovarsi in quel luogo per problemi con l’autovettura, ma tale giustificazione con ha i militari.

Controlli incrociati

I militari hanno proseguito con l’estrapolazione dei video del sistema di sorveglianza degli edifici circostanti, al fine di effettuare un’immediata comparazione.
Il riscontro è stato istantaneo poiché, effettivamente, i soggetti fermati erano del tutto somiglianti per fisionomia, abbigliamento e andatura a coloro che avevano commesso il furto.
Ricostruendo dettagliatamente il fatto, i Carabinieri hanno proceduto a effettuare il percorso, tra i campi interposti tra la ditta “Nuova Edil Faro s.r.l.” e la ditta “Turbo Rama- Esencor anticorrosione”, fatto dai malviventi riuscendo a recuperare il registratore di cassa con uno scontrino con l’ intestazione della ditta ancora attaccato sull’erogatore delle ricevute.

I due uomini, italiani e gravati da specifici precedenti penali, sono stati tratti in arresto dalle pattuglie della Sezione Radiomobile del Nucleo Operativo della Compagnia di Brescia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia