Fermato dalla Polizia di Chiari a Rovato

Sanzioni per 3.725 euro e mezzo confiscato per un 61enne bresciano che ne ha combinate di tutti i colori

Era al cellulare alla guida, aveva la targa alterata col nastro adesivo, la patente revocata e l'assicurazione mancante.

Sanzioni per 3.725 euro e mezzo confiscato per un 61enne bresciano che ne ha combinate di tutti i colori
Bassa, 27 Ottobre 2020 ore 11:03

Targa alterata col nastro adesivo, patente revocata e assicurazione mancante. Questo è solo l’inizio di un lungo elenco di sanzioni comminate a un 61enne bresciano fermato in settimana da una pattuglia del distaccamento di Chari sull’autostrada A35 nel Comune di Rovato a bordo di un autocarro Fiat Doblò. Che ha perso la proprietà del mezzo e dovrà sborsare 3.725 euro.

Dal telefonino alla targa

Gli agenti hanno proceduto al controllo perché il conducente si trovava alla guida del mezzo facendo uso del telefono cellulare alla guida, non immaginando cosa ne sarebbe scaturito approfondendo gli accertamenti. Gli operatori infatti hanno appurato che la targa posteriore presentava un’alterazione sulla prima lettera; il carattere risultava modificato attraverso l’applicazione di nastro adesivo, che lo trasformava da “L” a “E” pertanto inserendo al controllo nella banca dati il veicolo risultava essere una Ford Fiesta. L’uomo è stato denunciato per questa falsificazione e nei suoi confronti sono scattate anche le previste sanzioni amministrative. Le targhe sono state immediatamente sequestrate e messe a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre il veicolo è stato sottoposto a fermo.

Guida senza patente e senza assicurazione

Non solo, il 61enne è stato anche denunciato per guida senza patente, infatti risultava recidivo in quanto già quattro volte denunciato in passato sempre alla guida nonostante la patente revocata. Dal controllo dei documenti del veicolo si è poi scoperto che il mezzo era privo di copertura assicurativa ed era già posto a sequestro e fermo amministrativo il mese scorso. L’autocarro è stato affidato alla depositeria, ed essendo il conducente/custode recidivo, ne ha perso la proprietà. Le violazioni amministrative comminate ammontano a 3.725 euro.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia