Sant’Angela Merici, festa anche in città

Sant’Angela Merici, festa anche in città
Brescia, 27 Gennaio 2020 ore 14:18

Sant’Angela Merici, festa anche in città, non solo a Desenzano

Sant’Angela Merici, festa anche in città

Sant’Angela Merici, festa anche nel cuore di Brescia. La santa patrona di Desenzano sul Garda è tanto amata e venerata anche a Brescia. La santa naque infatti sulle sponde del Benaco il 21 marzo 1474 a Desenzano. Morì però a Brescia il 27 gennaio 1540.

LEGGI ANCHE: Desenzano commemora la Shoah e la sua patrona

Angela Merici fondò nell’anno 1535 una congregazione: la Compagnia di Sant’Orsola. Le sua idea e quella delle sue consorelle fu quella di puntare sull’apertura di scuole e centri di educazione per le ragazze. Valorizzare la figura femminile, educarla e aprire scuole per formarla, era nel XVI secolo una proposta rivoluzionaria. La santa infatti crebbe in una povera famiglia contadina, entrò giovanissima tra le religiose francescane, dove capì il valore dell’accompagnamento. Rimase orfana di padre e madre all’età di 15 anni. Decise allora di partire per la Terra Santa, dove la sua conversione maturò. Nei luoghi legati alla vita di Cristo rimase colpita da cecità temporanea. Il misfatto la portò a vedere una luce divina, secondo la tradizione, un fascio di luce che saliva in cielo, dove la attendevano schiere di fanciulle. Qui trovò la sua missione. Tornata in provincia di Brescia, inizio la sua idea puntando a valorizzare giovani poverelle provenienti dalla campagna. Fu proclamata santa nel 1807.

La festa

Nella giornata del 27 ricorre la celebrazione e la memoria liturgica. Tanti i fedeli che hanno visitato il santuario cittadino. Nelle vie limitrofe sacro e provano si fondono nell’annuale sagra, frequentata da tanti bresciani e non solo.

La sagra

TORNA ALLA HOME

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve