Lutto

Salò piange la scomparsa dell’ex vice sindaco Pierantonio Pelizzari

Solare e sempre disponibile, con la sua video camera ha immortalato i momenti più significativi della più recente storia salodiana.

Salò piange la scomparsa dell’ex vice sindaco Pierantonio Pelizzari
Garda, 13 Agosto 2020 ore 12:53

Salò in lutto per la perdita di una colonna portante della comunità.

Una grande perdita

Si è spento questa mattina (giovedì) all’età di 81 anni Pietro Antonio Pelizzari (da tutti conosciuto come Pierantonio) lasciando un incredibile vuoto nella città benacense. Ex imprenditore nel settore dei marmi, viveva a Salò dal 1951 dove ha ricoperto il ruolo di presidente della Pro Loco e della Società di Mutuo Soccorso Artigiana e Operaia di Salò, è stato consigliere della Casa di Riposo e della Banda. Dal 2014 al 2019 è stato inoltre vice sindaco per l’amministrazione Cipani oltre che assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura.

I salodiani lo ricordano come presenza costante negli eventi e nelle manifestazioni ospitate dalla città di Salò, eventi che ha ripreso con passione e pazienza con la sua video camera dalla quale difficilmente si separava. Un hobby iniziato quasi per gioco e che lo ha portato, nel corso del tempo, a creare una vera e propria memoria storica nella quale sono condensati gli eventi più importanti e significativi che hanno caratterizzato la città benacense.

Chi ha avuto il piacere di conoscerlo lo ricorda per la sua solarità e umanità uniche che lo hanno reso capace di essere amico fraterno di tutti, sempre disponibile e con la battuta pronta. Amava moltissimo la città di Salò e ciò lo ha portato ad essere un appassionato amministratore oltre che presenza importante nel mondo dell’associazionismo.

I funerali si terranno sabato alle 15 in Duomo a Salò (massimo 180 posti) per poi proseguire per il tempio crematorio. Lascia l’amata Paola e i figli Claudia, Marialuisa, Silvia e Roberto e la nipote Matilde.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia