Cronaca

Ripartono le ricerche di Iuschra, verranno battuti 500 ettari

Oggi il sopralluogo e a seguire le ricerche ripartiranno.

Ripartono le ricerche di Iuschra, verranno battuti 500 ettari
Cronaca Garda, 26 Settembre 2018 ore 10:00

Ricominciano le ricerche della piccola Iuschra. I luoghi saranno quelli di Serle ma in un raggio molto più limitato.

Le ricerche

Al termine di un vertice in Prefettura, è stata pianificata l’area dove si concentreranno le ricerche dei prossimi giorni. E' una zona di quasi 500 ettari, dove Enrico Ragnoli, abitante del posto, aveva detto, già il giorno successivo la scomparsa, di aver incrociato la ragazzina.

Inizialmente la sua testimonianza era stata presa poco in considerazione ma ora rimane l'unica pista, l'unica segnalazione di Iushra dopo la scomparsa.

Oggi è previsto il sopralluogo e successivamente inizieranno le ricerche.

L'uomo dice di averla vista, la piccola sarebbe fuggita verso la località Castello, verso un sentiero che porta poi al cimitero.

Lesioni colpose

La Procura ha aperto un fascicolo per lesioni colpose a carico di ignoti. Il timore è infatti quello che qualcuno possa aver fatto del male alla bambina di 12 anni affetta da autismo. Al momento non sono state iscritte persone al registro degli indagati.

La scomparsa

Della piccola si sono perse le tracce nella tarda mattina di giovedì 19 luglio.

Si trovava in località Cariadeghe con altri ragazzi e bambini e gli educatori della Fobap, la Fondazione bresciana assistenza psicodisabili. Gli educatori hanno raccontato di averla persa di vista dopo una svolta, pochi istanti dopo che si era messa a correre. Da allora di lei nessuna traccia.

Leggi anche: Dopo 2 mesi solo silenzio sulla scomparsa di Iuschra

Necrologie