ci risiamo!

Rifiuti abbandonati, ennesimo caso a Rezzato

L'abbandono è avvenuto in un'area verde

Rifiuti abbandonati, ennesimo caso a Rezzato
Pubblicato:

Rifiuti abbandonati, ennesimo caso a Rezzato.

Ennesimo caso di rifiuti abbandonati a Rezzato

 

A comunicarlo, in una nota comparsa sulla pagina Facebook, è stata la polizia locale di Rezzato. Nella quale si legge:

“L’ennesimo ‘zozzone’ è stato obbligato a ripulire l’area in cui aveva precedentemente abbandonato i rifiuti”.

L'abbandono dei rifiuti è avvenuto in un'area verde a pochi passi da alcune fabbriche. In tale zona, sono stati abbandonati alcuni materiali da cantiere come piastrelle e altri scarti. Gli agenti della Polizia Locale sono però facilmente risaliti all'autore del gesto. Quest'ultimo è stato sanzionato per il reato commesso, è stato inoltre chiamato a ripristinare lo stato dei luoghi, caricando il tutto nel baule della propria auto. I rifiuti sono stati poi smaltiti secondo quanto previsto dalla legge.

Prosegue l'attività di controllo

“Continua l’attività di controllo del territorio da parte degli equipaggi del Comando Polizia Locale – Rezzato per contrastare l’abbandono di rifiuti - si legge nel post pubblicato su Facebook -  Numerosi i casi segnalati, i cui accertamenti hanno sempre portato all’identificazione degli autori. Ciò è stato possibile grazie alla preziosa collaborazione dei cittadini, che sempre si dimostrano fonte preziosa di informazioni. È importante mantenere un ambiente pulito e ordinato per il benessere di tutti, ed è per questo che l’ennesimo ‘zozzone’ è stato obbligato a ripulire l’area in cui aveva precedentemente abbandonato i rifiuti. Segnaliamo che l’abbandono di rifiuti, qualunque sia la loro tipologia, costituisce reato”.

Commenti
Ferrari darma

Bravissimi rezzaresi e pure la polizia locale dovrebbero sanzionar anche qui a botticino Matt ntropoi rifiuti indifferenziati neisacchetti cestin stradali

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali