Riccardo Gigante:l’esule fiumano ora riposa al Vittoriale degli Italiani

Riccardo Gigante,i resti sono arrivati al Vittoriale degli Italiani.Maurizio Gasparri: "La cosa più importante che ho fatto nella mia carriera politica".

Riccardo Gigante:l’esule fiumano ora riposa al Vittoriale degli Italiani
Garda, 15 Febbraio 2020 ore 16:32

I resti del senatore Riccardo Gigante, importante collaboratore del Vate nel corso della Reggenza italiana del Carnaro, sono giunti oggi (sabato) al Vittoriale degli Italiani.

Riccardo Gigante “Ti aspettavamo qui”

«Ti aspettavamo qui», questo il titolo dell’evento andato in scena oggi nella cornice del Vittoriale degli  Italiani e che riprende dalle parole del telegramma spedito da Gabriele d’Annunzio all’irredentista fiumano Riccardo Gigante.  Quest’ultimo, infatti, rientra tra i dieci amici e compagni di guerra che il Vate scelse quando decise di costruire il proprio mausoleo, voleva infatti che i loro resti circondassero la sua urna. Ed è proprio su una di queste che risulta inciso il nome di Gigante anche se la stessa, fino ad ora, è sempre rimasta vuota. Oggi alle 12, con 11 colpe a salve di cannone, è stata aperta l’urna dove la famiglia Gigante ha depositato i resti del loro congiunto insieme a quelli di alcune vittime delle foibe.

Dopo l’alzabandiera in piazzetta Dalmata, il trasferimento in Auditorium con i saluti del presidente Giordano Bruno Guerri. Ad intervenire sono stati il senatore Maurizio Gasparri, l’assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia Stefano Bruno Galli, il generale Giuseppe Nicola Tota, un rappresentate del Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti, il presidente della Società di Studi Fiumani Giovanni Stelli e lo storico ed esule fiumano Amleto Ballarini.

La notizia del ritrovamento dei resti di Gigante venne diffusa, non senza note di intensa commozione,  proprio dal senatore Maurizio Gasparri di Forza Italia, che da tempo si stava occupando della questione, una volta avuto il la ufficiale dal Reparto Indagini Scientifiche dei Carabinieri di Roma.

«Ho partecipato e fatto tante cose nel corso della mia carriera politica e istituzionale – ha dichiarato Maurizio Gasparri – ma questa di oggi è la più importante. Oggi andiamo a celebrare la vera cultura e il vero patriottismo italiano».

 

L’articolo completo nel numero di Gardaweek/Montichiariweek in edicola da venerdì 21 febbraio

TORNA ALLA HOMEPAGE

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia