Menu
Cerca

Rapinò uno tabaccheria, arrestato un 49enne di Calvisano

Rapinò uno tabaccheria, arrestato un 49enne di Calvisano
Cronaca 22 Gennaio 2017 ore 12:10

I Carabinieri della stazione di Manerbio, a conclusione di serrate e ininterrotte indagini, hanno individuato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 49enne da Calvisano ma di fatto senza fissa dimora, perché ritenuto responsabile della rapina in danno della tabaccheria “Greta” di Manerbio avvenuta il 21 dicembre scorso, quando, verso le ore 19, col viso parzialmente travisato e armato di un grosso coltello si faceva consegnare l’incasso.

Il prevenuto giovedì scorso veniva identificato a Manerbio da una pattuglia della locale stazione Carabinieri durante gli ininterrotti servizi di controllo del territorio, constatando che l’uomo risultava gravato da alcuni precedenti, tra cui una rapina commessa di recente in danno di una farmacia in provincia di Mantova, e non forniva nella circostanza una convincente motivazione della sua presenza in quel luogo presentando inoltre caratteristiche fisiche compatibili con quelle relative alla descrizione proprio del malvivente che nel mese di dicembre aveva compiuto la rapina alla citata tabaccheria. In particolare i militari venivano colpiti dagli occhi di colore azzurro molto chiaro che era fra l’altro l’elemento che i titolari della tabaccheria di più avevano notato del malvivente.

I Carabinieri decidevano quindi di procedere a una perquisizione domiciliare dove rinvenivano gli identici indumenti (un pantalone di una tutta con doppia banda bianca e un giubbotto blu) e le scarpe che il rapinatore aveva indossato nonché il coltello utilizzato per perpetrare l’azione criminosa.

Il fermato veniva associato in carcere ove, dopo l’interrogatorio da parte del Giudice del Tribunale di Brescia, permaneva perché veniva emessa nei suoi confronti la misura della custodia cautelare in carcere in virtù dei gravi indizi e del pericolo di reiterazione del reato.


Necrologie