Rapine taxisti: trovato 34enne tossicodipendente

Rapine taxisti: trovato 34enne tossicodipendente
Cronaca 29 Agosto 2017 ore 08:45

E’ un operaio tossicodipendente di 34 anni residente a Calcinato l’uomo che si fingeva cliente poi rubava i soldi dei taxisti che chiamava per farsi portare nei paesi limitrofi, in particolare Desenzano, per continuare il suo “lavoro”, spinto dalla forte necessitò di procurarsi il denaro per la droga.

Il 34enne era già stato messo in carcere per aggressione. Presa di mira, quella volta, una anziana di 87 anni residente a Desenzano aggredita e picchiata per poterle strappare la borsetta. A lui vegnono anche addebitati un furto di una bici e varie rapine ai danni di panetteri e pasticceri.

La sua arma del terrore? Un coltello da 20 centimetri che puntava alla gola di chi minacciava.

Durante le sue scorribande in auto ha preso di mira, evidentemente, un taxista in particolare, che per la seconda volta si è visto puntare il coltello. Questa volta però la vittima, insospettita, ha avvertito i carabinieri subito intervenuti tenendosi a debita distanza.

Il 34enne al momento di salire sull'auto pubblica ha però fiutato la trappola allontanandosi in fretta e furia.

I carabinieri hanno trovato un filo conduttore tra i colpi compiuti ai danni del taxista e le varie scorribande a Desenzano dove l’uomo era stato arrestato.


Necrologie