Cronaca
BRESCIA

Rapina in piazza Brusato, due giovani finiscono in comunità

Il fatto risale alla tarda serata dell’8 giugno scorso quando la vittima, un minore bresciano, è stato accerchiato, con la scusa di chiedere una sigaretta, da alcuni sconosciuti mentre si trovava a Brescia, nella zona di Piazza Tebaldo Brusato.

Rapina in piazza Brusato, due giovani finiscono in comunità
Cronaca Brescia, 23 Agosto 2021 ore 14:13

Rapina in piazza Brusato, due giovani finiscono in comunità.

Nella mattinata di lunedì 23 agosto 2021 Agenti della Squadra Mobile e dell’UP.G.S.P. della Questura di Brescia hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare emessa dal GIP, su richiesta della Procura presso il Tribunale dei Minori di Brescia, nei confronti di 3 giovani, ritenuti responsabili di rapina in concorso ai danni di un altro minore.

Il fatto risale alla tarda serata dell’8 giugno scorso quando la vittima, un minore bresciano, è stato accerchiato, con la scusa di chiedere una sigaretta, da alcuni sconosciuti mentre si trovava a Brescia, nella zona di Piazza Tebaldo Brusato.

Dopo averlo spintonato e minacciando di possedere un coltello, gli aggressori chiedevano al giovane di consegnare i soldi in suo possesso e si allontanavano dopo essersi fatti dare una banconota da 20 euro.

Gli equipaggi della Polizia di Stato prontamente intervenuti sono riusciti a fermare e identificare gli autori della rapina, ricostruendo la dinamica dei fatti e chiarendo il ruolo svolto da ciascuno degli indagati. Determinanti si sono rivelate le dichiarazioni dei testimoni e la ricostruzione dell’abbigliamento indossato dai rapinatori.

Il GIP del Tribunale dei Minorenni di Brescia ha disposto per due minori il collocamento in comunità e per il terzo la misura della permanenza in casa.

 

Necrologie