L'INCIDENTE

Rallenta per far attraversare i pedoni, la moto lo tampona: grave incidente a Clusane – VIDEO

La coppia, in sella a una moto con targa tedesca, ha tamponato una Seat Ibiza: la donna è stata sbalzata oltre l'automobile.

Sebino e Franciacorta, 14 Settembre 2020 ore 15:25

Rallenta per far attraversare i pedoni, la moto lo tampona: grave incidente a Iseo, l’ennesimo di una giornata terribile.

Rallenta per far attraversare i pedoni, la moto lo tampona

Brutto incidente tra auto e moto nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 14 settembre, a Clusane d’Iseo, in via Risorgimento, lunga la strada provinciale che collega Paratico a Iseo.

Un’automobile ha rallentato e si è fermata in prossimità delle strisce pedonali all’altezza dell’Origami per permettere l’attraversamento di alcuni pedoni. Così non è stato per la motocicletta arrivata pochi secondi più tardi che non è riuscita a frenare in tempo e ha tamponato l’auto che la precedeva. La moto da viaggio di grossa cilindrata, una BMW GS, si è schiantata contro la Seat Ibiza: il lunotto posteriore dell’auto è andato in frantumi e la donna di 60 anni in sella alla due ruote insieme al compagno di 63 è stata sbalzata in avanti, finendo sull’asfalto di fronte alla macchina. L’uomo che guidava la moto, invece, è finito a terra lateralmente. Si tratterebbe di due turisti tedeschi: la targa della due ruote è stata emessa in Germania.

Sul posto la Croce Rossa d’Iseo e la Croce Blu del Basso Sebino da Sarnico. Al momento la viabilità prosegue in senso unico alternato con l’intervento della Polizia Locale d’Iseo, che sta svolgendo anche tutti i rilievi.

Stando alle prime informazioni fornite e dai dati di Areu, l’Azienda regionale emergenza urgenza, i due motociclisti avrebbero riportato alcune fratture, ma non sarebbero in pericolo di vita. Anche il conducente della macchina è stato portato in ospedale per accertamenti a causa del colpo di frusta dovuto all’impatto.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia