Cronaca
BAGNOLO MELLA

Raffica di furti in paese. I cittadini: "Abbiamo paura"

Le abitazioni di via Gramsci sono state prese d'assalto.

Raffica di furti in paese. I cittadini: "Abbiamo paura"
Bassa Pubblicazione:

Ladri in azione in via Gramsci a Bagnolo, i cittadini ora hanno paura.

Raffica di furti in via Gramsci a Bagnolo

Torna la paura a Bagnolo Mella. Nei giorni scorsi diverse abitazioni di via Gramsci sono entrate nel mirino di alcuni malviventi, con furti a ripetizione.
E' successo di notte, con i ladri che sono stati agevolati nell'entrare nel cortile di una zona residenziale dal cancello rotto che si chiudeva a metà. In questo modo, come detto, è stato facile per i malviventi entrare nel cortile di questa zona residenziale in via Gramsci e preparare il colpo. I ladri, indisturbati, hanno aperto tutti i garage delle venti famiglie della zona e hanno portato via tutto quello che hanno trovato, compreso scorte di cibo e altri generi utilizzati per la casa, come detersivi.

Ma non solo, diverse auto sono state aperte e sono entrate nel mirino dei ladri che hanno portato via tutto quello che si sono trovati davanti.

Il racconto

La cosa strana o forse particolare è che nessuno si sia accorto di questa cosa, anche se adesso il sentimento che prevale è quello della paura.

Questo cortile è stato ristrutturato trenta anni fa e noi ci abitiamo qui da tutto questo periodo e non è mai successo nulla. Adesso però dopo questa situazione non siamo più tranquilli: speriamo che non succeda più nulla, anche se ormai viviamo nel terrore. Le forze dell'ordine vogliono una denuncia per poter intervenire e fare almeno un sopralluogo, ma noi non ce la sentiamo, anche per paura di ritorsioni.

queste le parole di una residente, ancora sotto shock dopo quanto accaduto.

Purtroppo non abbiamo telecamere nel nostro cortile però abbiamo già pensato di far intervenire il nostro amministratore per poter mettere le telecamere. Anche perché c'è gente che va e che viene a tutte le ore del giorno e della notte e quindi non si sa mai quello che può succedere.

Seguici sui nostri canali