Raccolta differenziata a Ghedi

Raccolta differenziata a Ghedi
20 Ottobre 2016 ore 18:29

E’ possibile che la raccolta differenziata non sia obbligatoria se si abita un po’ distanti dal centro? A Ghedi sembra sia proprio questa la morale di ciò che è accaduto a una cittadina, che da qualche mese si è trasferita con il marito da Poncarale a Ponterosso, proprio di fronte alla cooperativa «Il quadrifoglio fiorito», che invece è già territorio di Calvisano. «Mi sono trasferita circa sei mesi fa- ha raccontato Manuela Laffeni – e fin da subito abbiamo avuto problemi con la differenziata perché ci veniva ritirato tutto quanto tranne l’umido. Parlando con alcuni vicini mi hanno detto che loro hanno messo il compost perchè a Ponterosso non passavano mai a prendere l’umido. Ma non vedo perhè dovrei sentirmi costretta a metterlo anche io.

Pago come tutti per il servizio. Secondo me semplicemente non hanno voglia, perchè qui tutti hanno il compost o buttano l’organico direttamente nei campi».  Dalla segnalazione del problema, qualche mese fa, sono stati contattati da Cbbo , la stessa azienda che copre anche il servizio di ritiro rifiuti a Calvisano. «Mi hanno detto che si sarebbero messi d’accordo con gli operatori di Calvisano sempre e solo per il ritiro dell’umido. – ha continuato Manuela – gli stessi che nei mesi precedenti si sono mossi a compassione e ci facevano comunque il favore. A me sembra un po’ mettere una toppa a una ruota bucata. Non vorrei un domani trovarmi a pagare un po’ di qui e un po’ di là e comunque non lo trovo così giusto». 


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia