Cronaca
il caso

Qatargate, dai giudici di Brescia il si alla consegna al Belgio di Silvia Panzeri

A seguito della valutazione dei documenti giunti da Bruxelles

Qatargate, dai giudici di Brescia il si alla consegna al Belgio di Silvia Panzeri
Cronaca Brescia, 17 Gennaio 2023 ore 09:52

Qatargate, dai giudici della Corte d’Appello di Brescia arriva la decisione di consegnare alle autorità del Belgio la figlia dell'europarlamentare Antonio Panzeri, Silvia Panzeri.

La decisione

Antonio Panzeri, lo ricordiamo, è uno dei principali indagati nell'ambito dell'inchiesta Qatargate. Una decisione conseguente alla valutazione effettuata sui documenti giunti da Bruxelles circa le condizioni delle carceri come chiesto dai legali di Silvia Panzeri.

L'inchiesta

L'inchiesta di Bruxelles sullo scandalo che ha travolto il Parlamento europeo si sta allargando, nel contempo la Corte d'appello di Brescia ha dato il via libera alla consegna al Belgio di Maria Dolores Colleoni, moglie dell'ex eurodeputato del Pd Antonio Panzeri. Quest'ultimo attualmente si trova in carcere in Belgio insieme al suo ex collaboratore Francesco Giorgi e la sua compagna Eva Kaili vice presidente del Parlamento Europeo. Da parte della Corte d'appello di Brescia, infatti, è stata accolta la richiesta parte del mandato d'arresto europeo di far si che Colleoni dagli arresti domiciliari ai quali si trova dal 10 dicembre sia posto in carcere. Stessa cosa per la figlia Silvia.

Cosa si intende pe Qatargate?

Il Qatargate è il nome attribuito a uno scandalo giudiziario che ha coinvolto l'Europa e il parlamento europeo in particolare. Il termine rimanda al Qatar, proprio perché le indagini principali riguardano presunte tangenti arrivate dal piccolo emirato sul Golfo per influenzare e determinare a proprio favore la politica dell'europarlamento e rideterminare in positivo l'immagine dello stesso Paese arabo.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie