Legambiente

Pulizia lungo l’Oglio: volontari in campo per la raccolta dei rifiuti

I volontari hanno raccolto 800 chili di rifiuti

Pulizia lungo l’Oglio: volontari in campo per la raccolta dei rifiuti
Bassa, 23 Agosto 2020 ore 10:12

L’iniziativa Puliamo il mare… partendo dal fiume ha chiamato a se una cinquantina di volontari lungo il fiume Oglio, ieri mattina, che hanno raccolto quintali e quintali di rifiuti lasciati dagli incivili.

Pulizia lungo l’Oglio, raccolti quintali di rifiuti

Un’iniziativa che è arrivata alla seconda edizione quella promossa da Legambiente e che si è tenuta ieri, sabato, sulle sponde dell’Oglio dei territori di Orzinuovi e Soncino. A rispondere all’appello dell’associazione circa cinquanta orceani e soncinesi che hanno battuto tutto il tracciato del parco insieme al presidente Franco Ferrandi, raccogliendo circa 800 chili di immondizia.

“Le zone di fruizione in un parco ci devono essere, non si può mettere l’ambiente in una sfera di vetro e limitarsi a guardarlo – ha affermato Ferrandi – C’è bisogno di viverlo, conoscerlo, fare una passeggiata, una corsa a piedi in bicicletta e perché no? Anche un pic nic, ma ci deve essere rispetto. C’è bisogno di un approccio diverso da una spiaggia di Rimini o di una sagra di paese, o scambiarlo per un luogo di trasgressione dove sfogare istinti repressi in colossali bevute o altro. Queste spiagge e queste boscaglie rivierasche, stanno diventando dei luoghi ricreativi e di rilassamento dopo le fatiche lavorative settimanali, di carattere multietnico e sarebbe molto interessante e istruttivo accompagnare questa splendida convivenza in un progetto che porti una perfetta armonia con l’ambiente. Chi usufruisce “gratuitamente” di questi luoghi dovrebbe capire di essere ospite della natura, e di avere la sensibilità di trascorrere una bellissima giornata in pace con se stessi e con l’ambiente non arrecando danno o lasciando i rifiuti di ogni genere. Arrivare, divertirsi, rilassarsi e convivere insieme, senza lasciare traccia della propria permanenza riportandosi i residui dei pasti e delle confezioni e delle bottiglie a casa”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia