Cronaca
Tragedia sul lago

Processo incidente nautico Greta e Umberto, in aula anche Teismann

Secondo il consulente tecnico della procura il Riva Aquarama viaggiava ad una velocità ben oltre il consentito.

Processo incidente nautico Greta e Umberto, in aula anche Teismann
Cronaca Garda, 14 Gennaio 2022 ore 16:56

Si è tenuta oggi (venerdì 14 gennaio) una nuova udienza del processo sull'incidente nautico del 19 giugno 2021 costato la vita a Greta Nedrotti e Umberto Garzarella.

Una velocità ben oltre il consentito

Per la prima volta in aula erano presenti entrambi i turisti tedeschi, non solo Patrick Kassen ma anche Christian Teismann. Secondo la ricostruzione operata da parte del consulente tecnico della procura quella sera il potente motoscafo andava ad una velocità stimata tra i 17 e i 20 nodi ovvero ben quattro volte al di sopra del consentito. Una tesi che, peraltro, troverebbe conferma anche da quanto emerso nella simulazione della Guardia Costiera effettuata quest'estate.

Il gozzo era correttamente illuminato e segnalato

É stato inoltre evidenziato come il gozzo sul quale si trovavano Greta e Umberto fosse, di fatto, correttamente illuminato e segnalato mentre le luci del Riva Aquarama non erano regolari. Pertanto, mentre è difficile dire se Greta e Umberto possano essersi accorti di essere sulla rotta del Riva, l'accusa ha sottolineato come invece i due tedeschi avrebbero dovuto accorgersi della presenza della piccola imbarcazione.

Necrologie