Primo bilancio sulla stagione gardesana 2017

Primo bilancio sulla stagione gardesana 2017
Cronaca 25 Agosto 2017 ore 18:49

Questa mattina la sede della Comunità del Garda di Villa Mirabella a Gardone Riviera, alla presenza della presidente on. Mariastella Gelmini, del segretario generale Pierlucio Ceresa, del Presidente ATS Garda Ambiente Giovanni Peretti, del direttore dell’AIPO Luigi Mille, dal Comandante Nucleo Mezzi Navali Guardia Costiera, C.F. Sandy Ballis ha ospitato la conferenza stampa nel corso della quale è stato presentato un primo bilancio sull’andamento della stagione gardesana 2017.

Quattro i punti sui quali si è focalizzata l’attenzione:

Qualità delle acque: in relazione al progetto di depurazione e collettazione sono stati confermati i 100 milioni a fondo perduto del CIPE; sono inoltre state dichiarate balneabili le 125 spiagge regolarmente censite dall’Autorità Sanitaria.

Livelli delle acque: ad ora il Garda non presenta una situazione allarmante. L’obiettivo è quello di scendere al di sotto dei 30 centimetri sullo zero idrometrico.

Sicurezza Guardia Costiera: Ottimo lavoro da parte dei 30 uomini della Guardia Costiera di stanza a Salò. Il Garda, rappresenta a proposito, uno dei bacini più sicuri in Italia ed Europa.

Mobilità di residenti e turisti: La Comunità del Garda sta lavorando ad un progetto capace di integrare la mobilità su gomma con quella su ferro e su acqua, in modo tale che quest’ultima non venga usata solo per scopi turistici ed aiuti ad alleggerire il traffico sulle gardesane.


Necrologie