Asola

Prestava la propria auto per commettere furti: denunciato

Nei guai anche i suoi complici per aver commesso i furti

Prestava la propria auto per commettere furti: denunciato
Montichiari, 03 Ottobre 2020 ore 13:37

Era una consuetudini che attraverso un’attenta attività investigativa è giunta ad una svolta

Prestava la propria auto per commettere furti: denunciato

Il tutto andava avanti da mesi. Nei giorni scorsi i Carabinieri di Asola hanno identificato i due malviventi, un uomo e una donna di nazionalità italiana ma di etnia Rom, che a bordo dell’auto intestata ad una terza persona commettevano furti.

Sono state le immagini delle telecamere sul territorio raccolte negli ultimi mesi e comparare con quelle dell’ultimo furto commesso a Castelnuovo a stabilire l’identità dei due autori dei reati, denunciati ora all’autorità giudiziaria di Mantova per “tentato furto aggravato su autovettura in concorso”. Per l’intestatario dell’automobile invece la denuncia è di “favoreggiamento reale” per aver favorito l’utilizzo illecito del mezzo.

I fatti

Risalgono allo scorso 11 luglio i primi episodi di una scena che di volta in volta veniva messa in atto nello stesso modo. Un’anziana signora di Asola quel giorno si era recata presso la caserma locale dei Carabinieri a denunciare un tentativo di furto avvenuto pochi minuti prima al cimitero di Castelnuovo.

Uscendo dal campo santo la donna aveva ritrovato la sua auto con i vetri infranti e completamente trafugata da malviventi alla ricerca di valori.

Non avendo visto gli autori del fatto, i militari hanno visionato le telecamere poste a sorveglianza del territorio comunale identificando come sospetta un’Alfa 147 grigia con tetto in vetro, con a bordo una coppia. I due dopo un veloce sopralluogo hanno frantumato il lunotto posteriore e si sono dati alla spasmodica ricerca di borse, oggetti di valore. Non trovando nulla si sono dileguati. Non leggibile nell’immediato la targa dell’auto gli uomini della Benemerita hanno però analizzato tutte le registrazioni dei varchi dei comuni di loro competenza risalendovi così in un secondo momento e scoprendo anche il nome dell’intestatario che però non corrispondeva agli autori del furto.

Proseguiti gli accertamenti, mantenendo alta l’attenzione durante i controlli sul territorio, incrociando i dati con quelli della Polizia, sono poi giunti a identificare tutti gli autori, specializzati in furti su autovetture. I tre malviventi verranno proposti alla misura di prevenzione del foglio di via dal Comune di Asola.

Segnalazioni

I Carabinieri invitano i cittadini a segnalare ogni evento sul territorio alla più vicina caserma o contattando il numero unico emergenza 112.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia