Cronaca
Montichiari

Presentata la 69esima edizione della Mostra Nazionale del bovino da latte

Appuntamento il 5-6-7 novembre al Centro Fiera di Montichiari

Presentata la 69esima edizione della Mostra Nazionale del bovino da latte
Cronaca Montichiari, 26 Marzo 2021 ore 12:12

Il mondo della zootecnia proiettato al futuro. Per un evento che si annuncia anche di rilevanza internazionale il Centro Fiera di Montichiari sarà location ideale per la 69esima Mostra Nazionale del bovino da latte

Mostra Nazionale del bovino da latte: ricerca, approfondimenti, innovazione, selezione, occasione di incontro e confronto tra zootecnia e consumatori al Centro Fiera di Montichiari

Presentata questa mattina in conferenza stampa la 69esima edizione della Mostra Nazionale del bovino da latte frisona e jersey italiana che si terrà al Centro Fiera di Montichiari il 5-6-7 novembre. I lavori sono stati introdotti da Martino Cassandro direttore generale di Anafij che ha dato il benvenuto innanzi tutti all'assessore regionale all'Agricoltura Fabio Rolfi. “Porto i saluti del presidente Fontana – ha detto Rolfi - che purtroppo non è potuto intervenire come annunciato per impegno istituzionale. Presentare oggi questa Mostra – ha aggiunto Rolfi – è un forte segnale positivo anche nella considerazione che i centri fieristici sono stati i luoghi più colpiti dalla crisi conseguente alla pandemia. La Mostra Nazionale del bovino da latte dovrà essere un momento di incontro tra i produttori e i consumatori perché bisogna raccontare i tanti aspetti positivi della filiera agro-alimentare”. “Filiera – ha sottolineato il presidente della provincia di Brescia Samuele Alghisi – che nel bresciano conta 730 allevamenti e noi dobbiamo essere orgogliosi di quello che fanno i nostri allevatori e agricoltori”. La necessità di un dialogo tra produttori e consumatori basato su una corretta informazione è stata sottolineata anche dal presidente di Coldiretti Lombardia Paolo Voltini che ha ricordato come il Centro Fiera di Montichiari in occasione della Mostra Nazionale del bovino da latte sarà ancora una volta punto strategico, all'incrocio tra le province di Mantova e Cremona. Fortunato Trezzi, presidente Anafij, ha sottolineato come la Mostra sarà “l'espressione del programma genetico nazionale, dimostrando che la selezione dei bovini si è spostata su nuovi paradigmi di sostenibilità ambientale, animali che resistono di più alle malattie ed avendo meno bisogno di farmaci garantiscono una migliore qualità. A Montichiari ne saranno in mostra più di 300, una mostra che dovrà essere particolarmente interessante anche per il pubblico”.

Gli interventi del presidente del Centro Fiera di Montichiari Gianantonio Rosa e del presidente nazionale Coldiretti Ettore Prandini

“Noi siamo pronti – ha detto il presidente del Centro Fiera di Montichiari Gianantonio Rosa - e per la Mostra Nazionale del bovino da latte metteremo a disposizione un terzo dei nostri spazi espositivi, garantendo la massima disponibilità per un evento che sicuramente avrà anche un respiro internazionale”. Rosa poi si è rivolto all'assessore Rolfi invitandolo a partecipare alla Mostra accompagnato dal presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana “così che si renda conto di persona della rilevanza del nostro Centro Fiera”. “Centro Fiera che è anche Centro Fiera del Garda – ha sottolineato il presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini -. Montichiari – ha aggiunto – è nel cuore della zootecnia nazionale e la zootecnia è un pilastro dell'agricoltura italiana. Ospitare una Mostra di carattere nazionale e internazionale diventa un importante biglietto da visita per far toccare con mano quelli che sono i dati reali che la zootecnia può rappresentare in termini di occupazione, sviluppo, crescita, sostenibilità. Deve iniziare un percorso di verità soprattutto per quanto concerne la sostenibilità che sta sempre di più a cuore ai consumatori, ambito in cui il modello agricolo italiano è in assoluto eccellente al livello europeo”.

Necrologie